Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, virologo britannico Pollard: "Non è sostenibile vaccinare il mondo ogni 6 mesi"

© AP Photo / Alberto PezzaliCoronavirus a Londra
Coronavirus a Londra - Sputnik Italia, 1920, 04.01.2022
Seguici su
L'ipotesi di vaccinare tutta la popolazione mondiale contro il coronavirus ogni 4-6 mesi potrebbe essere difficilmente praticabile, oltre che probabilmente non necessaria.
Ad affermarlo è il professor Andrew Pollard, esperto virologo e pediatra britannico, fra coloro che ha contribuito alla creazione del vaccino di AstraZeneca:
"Non è davvero sostenibile, e probabilmente neppure necessario, pensare di vaccinare il mondo intero ogni 4 o 6 mesi", ha spiegato il luminare britannico in un'intervista a Bbc Radio 4.
Il virologo ha sottolineato che dal momento che finora non si è riusciti neanche "a vaccinare (con una dose, ndr) tutti coloro che vivono in Africa", una "somministrazione di una quarta dose a tutti" potrebbe essere difficilmente gestibile.
Nel corso del suo intervento, Pollard ha inoltre messo in dubbio la necessità di effettuare un quarto booster, che a suo dire non è ancora "del tutto certa". Semmai, ha aggiunto il professore, essa "andrà per ora riservata alle persone più vulnerabili"
Sulla questione di un'eventuale vaccinazione semestrale si era espresso anche il direttore del reparto Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti.
Bassetti apre all'ipotesi di un booster semestrale:
"Gli hub vaccinali devono rimanere aperti almeno per i prossimi 2 anni. Perché qui è evidente che potrà succedere che dovremo vaccinarci una volta ogni sei mesi,” ha spiegato l'infettivologo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала