Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scuola, De Luca chiede rinvio del rientro in presenza di 30 giorni

Vincenzo De Luca - Sputnik Italia, 1920, 03.01.2022
Seguici su
Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ragiona sulla prossima riapertura della scuola al termine delle vacanze natalizie e alla luce della situazione pandemica che in Italia si è fatta esplosiva.
“Nel quadro attuale di diffusione del contagio fra i giovanissimi, mi parrebbe una misura equilibrata e di grande utilità il semplice rinvio del ritorno a scuola. Prendere 20/30 giorni di respiro, consentirebbe di raffreddare il picco di contagio, che avrà a gennaio probabilmente un’altra spinta, e di sviluppare la più vasta campagna di vaccinazione possibile per la popolazione studentesca”, ha affermato De Luca, come riportato dall’Huffingtonpost.
De Luca si è detto invece contrario a tenere a casa i bambini non vaccinati, consentendo solo ai vaccinati di andare a scuola, perché è “una misura tanto odiosa e discriminatoria, quanto ingestibile”.
Frena dal Piemonte il presidente regionale, Alberto Cirio, il quale ha affermato:
“La scuola è un tema delicato, vogliamo garantirla come abbiamo sempre fatto dal primo giorno della pandemia. È legata ai colori e agli automatismi che vengono previsti dal decreto del Governo. Quindi attendiamo dalla riunione del Consiglio dei ministri prevista per il 5 gennaio di avere indicazioni chiare su cosa deve essere fatto”.
Questa mattina il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, analizzando i dati statistici sulla diffusione della variante Omicron in Italia, ha affermato che se si vuol tenere aperta la scuola, allora bisognerà chiudere qualcos’altro, perché la situazione si sta facendo esplosiva.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала