Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tetto contanti nel 2022, ecco i nuovi limiti dall’1 gennaio

© AFP 2021 / JEAN-SEBASTIEN EVRARDATM Bancomat
ATM Bancomat - Sputnik Italia, 1920, 02.01.2022
Seguici su
Gli amanti del contante dovranno farne un po’ più a meno a partire dall’1 gennaio 2022, infatti si torna lievemente indietro nel tempo per ripescare la norma voluta dal governo Monti, che imponeva il limite di mille euro ai pagamenti in contanti di qualsiasi bene o servizio.
Poi Matteo Renzi preferì allargare le maglie ad operazioni in contanti fino a 3 mila euro, ma il governo Conte prima di essere detronizzato proprio dal fondatore di Italia Viva, è riuscito a impostare una rotta che conduce verso il contante zero.
Per l’esattezza il limite è scattato da 1.999,99 euro a 999,99 euro. Significa che quando andremo a fare la spesa e il conto finale sarà di mille o più euro, non potremo estrarre due banconote da 500 euro per pagare il conto.
Sarà invece necessario prendere il bancomat o la carta di credito ed effettuare il pagamento. Per i meno avvezzi all’uso della moneta elettronica, ma che hanno bisogno di effettuare varie operazioni di pagamento superiori ai mille euro, conviene controllare il limite di spesa della propria carta o bancomat.
Solitamente le carte e i bancomat hanno dei limiti di sicurezza che impediscono acquisti giornalieri superiori a una certa cifra. Spesso il limite è impostato sui 500 euro o proprio sui mille euro. Ma nel caso in cui sarà necessario fare pagamenti con carta o bancomat superiori ai mille euro, è bene accertarsi dei limiti ed eventualmente aumentarli.
I conti correnti privati o aziendali collegati alle app scaricabili sullo smartphone implementano delle funzioni per aumentare e diminuire i limiti all’occorrenza. Sarà utile dotarsi di un conto corrente di nuova generazione se non lo si ha, cioè di quelli che permettono di usare in sicurezza la moneta elettronica.

Le multe per i trasgressori

La normativa di legge prevede delle multe assai salate per i trasgressori, ad esempio per il privato cittadino la multa è di mille euro. Per i professionisti e le imprese, invece, la multa va da un minimo di 3 mila euro ad un massimo di 15 mila euro.

Versamenti e prelievi oltre i 1000 euro sono leciti

Da aggiungere che resta del tutto lecito fare versamenti e prelievi in contante in banca con importo superiore ai 1.000 euro.
Possiamo, cioè, prelevare 1.500 euro dal conto bancario in una unica soluzione. Tuttavia non potremo spendere l’intera cifra in un unico pagamento.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала