Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Hamas stigmatizza Israele per raid su Gaza, Tel Aviv ricorda politica intransigente contro radicali

Jet israeliano
Jet israeliano - Sputnik Italia, 1920, 02.01.2022
Seguici su
Jet, elicotteri e carri armati delle forze di difesa israeliane hanno attaccato diversi obiettivi a Gaza poco dopo la mezzanotte di domenica mattina dopo che due razzi erano stati lanciati verso la costa mediterranea di Israele. L'IDF incolpa Hamas per i lanci di razzi. I gruppi palestinesi a Gaza non hanno rivendicato l'attacco.
Hamas ha stigmatizzato Israele per la sua “nuova aggressione” contro i palestinesi mediante i raid aerei di domenica mattina.
Hazem Qassem, portavoce di Hamas, ha dichiarato: "stanotte l'obiettivo del nemico di alcune aree di Gaza e delle sue terre agricole è una nuova aggressione aggiunta al record di crimini dell'occupazione contro il nostro popolo palestinese". "La nostra resistenza proseguirà nel suo dovere di difendere il nostro popolo palestinese e di liberare la nostra terra e i nostri luoghi santi dall'occupazione dei coloni, fino a raggiungere l'inevitabile trionfo", ha aggiunto il portavoce.
Qassem ha salutato "l'onorevole resistenza che ha respinto il raid del nemico" e ha elogiato il "risoluto popolo palestinese in prima linea contro gli occupanti a Gerusalemme, in Cisgiordania, nel Negev e nella Striscia di Gaza".
Si nota che nè Hamas né la Jihad Islamica, l'altro grande gruppo militante palestinese che opera a Gaza, hanno rivendicato il doppio lancio di missili di sabato in direzione di Israele.
Funzionari israeliani hanno affermato che la Jihad islamica era responsabile, ma l'IDF sostiene che "Hamas è responsabile e sopporta le conseguenze per tutte le attività all'interno e provenienti dalla Striscia di Gaza".
Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha affermato che gli attacchi di domenica hanno preso di mira un complesso di produzione di missili di Hamas a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza, e posizioni dei ribelli palestinesi al confine con Israele. Ha confutato la tesi, secondo cui Hamas non sia coinvolto negli attacchi.
“Voglio mettere in chiaro una cosa: tutte le storie di Hamas su fulmini e tuoni, che si ripetono inverno dopo inverno, non sono più rilevanti. Coloro che puntano missili verso lo Stato di Israele se ne assumeranno la responsabilità", ha detto Bennett in una trasmissione andata in onda oggi.
Il ministro della Giustizia d'Israele Gideon Sa'ar ha dichiarato alla radio dell'esercito che gli attacchi odierni sono stati "proporzionati" e fanno parte della politica "molto più rigida" contro Hamas adottata dal governo Bennett rispetto a quella del suo predecessore.
I funzionari medici a Gaza devono ancora riferire su eventuali danni causati dagli attacchi israeliani. La radio di Hamas ha indicato che non ci sono state vittime da segnalare dopo che molti avamposti del gruppo e un campo di addestramento sono stati colpiti da aerei e carri armati dell'IDF.
Aqsa TV ha riferito che Hamas ha lanciato due missili terra-aria Strela-2 di progettazione sovietica contro gli elicotteri israeliani sulla costa occidentale di Gaza durante il raid. L'IDF ha confermato che i suoi elicotteri sono finiti nel mirino del fuoco nemico, tuttavia ha chiarito che i missili nemici hanno mancato i loro obiettivi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала