Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio politico di fine 2021, centrodestra alle urne batte qualsiasi coalizione allargata

© AFP 2021 / Filippo MontefortePalazzo Montecitorio
Palazzo Montecitorio  - Sputnik Italia, 1920, 01.01.2022
Seguici su
Cosa potrebbe accadere se il prossimo Capo dello Stato sarà Mario Draghi? Al netto della prima volta per un presidente del Consiglio in carica eletto presidente della Repubblica, si aprirebbe in Italia uno scenario da elezioni anticipate.
Secondo il sondaggio di fine anno 2021 elaborato da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, il centrodestra vincerebbe anche se il Partito Democratico cercasse di far salire a bordo del suo carrozzone il più piccolo dei partiti.
Il sondaggio simula alcuni scenari partendo dalla fedeltà degli elettori ai partiti. Si fa notare, infatti, che nel corso del 2021 sono pochi ma significativi i cambiamenti avvenuti nell’ambito degli schieramenti politici.
Da una parte Giuseppe Conte è diventato capo dei pentastellati ed ha perso significativamente apprezzamento da parte dell’opinione pubblica. La Lega di Salvini ha perso 2 elettori su 5 rispetto alle Europee del 2019, mentre Fratelli d’Italia ha l’elettorato più fedele. Quest’ultimo partito è anche quello che sta dimostrando le maggiori capacità di attrazione, con alte quote di elettori della Lega passati sotto le bandiere di Giorgia Meloni.
Fratelli d’Italia attrae anche tra gli indecisi, mentre Forza Italia funge da insalata di rinforzo.
A sinistra il Partito Democratico ha la fedeltà del 66,9% di quanti lo hanno votato alle elezioni Europee (2 su 3), con un 14,4% di elettori che vanno via passando tra gli indecisi e gli astenuti. Alcuni passano anche con Italia Viva fondata da Matteo Renzi e con Azione di Carlo Calenda.
Ma è anche vero che il ritorno dall’auto-esilio di Enrico Letta, ha fatto rientrare dall’astensionismo un 23,5% di elettori pronti a votare il Pd: con Zingaretti alla guida non lo avrebbero mai votato.
Il Movimento 5 Stelle presenta una situazione molto variegata e incerta. Nel 2019 il partito uscì dalle elezioni Europee fortemente ridimensionato rispetto alle elezioni politiche del 2018. Oggi il M5S mantiene la fedeltà del 62,5% degli elettori delle Europee, mentre una fetta importante passa nell’astensionismo o nel centrodestra.
Giovani con le mascherine a Parigi - Sputnik Italia, 1920, 31.12.2021
Covid, l'infettivologo Cascio: "Così Omicron può aiutarci ad uscire dalla pandemia"

Elezioni politiche anticipate

Nello scenario di elezioni politiche anticipate, il centrodestra costituito da Lega, Fdi e FI, vince sulla coalizione giallorossa composta da Pd, M5s e la lista di Sinistra italiana-Articolo 1.
Altri pochi seggi potrebbero essere raccolti da due piccole coalizioni di centro costituite da Azione e +Europa, e da Italia Viva, Coraggio Italia e Noi con l’Italia. Non ci sarebbe altro modo per questi partiti di entrare in Parlamento e sperare di sopravvivere ai cambiamenti dettati dal referendum costituzionale del 2020.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала