Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'OMS ha ufficialmente riconosciuto la dipendenza dai giochi al computer come una malattia

Playstation - Sputnik Italia, 1920, 01.01.2022
Seguici su
La dipendenza dai giochi al computer è stata ufficialmente riconosciuta come una malattia e inclusa nell'undicesimo aggiornamento della Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi correlati alla salute. Allo stesso tempo, gli esperti dell'Oms sottolineano che solo un medico esperto può farne diagnosi.
L'undicesima versione della Classificazione internazionale delle malattie è stata pubblicata nel giugno 2018. Il nuovo documento rivede l'attuale classificazione delle malattie e introduce nuovi standard medici e nuove malattie classificate.
Nell'ICD-11*, la dipendenza dal gioco sottolineata da una passione eccessiva per computer e videogiochi è stata riconosciuta come un nuovo tipo di disturbo mentale. Tuttavia, per diagnosticare la malattia in una persona, è necessario osservare i segni del disturbo del gioco per tutta la durata di un anno, e che tali segni influiscano negativamente sulla famiglia, sulla vita sociale, sull'istruzione, sul lavoro e su altri ambiti della vita.
"La diagnosi di dipendenza dal gioco può essere fatta solo da professionisti medici formati. Pertanto, non è possibile applicare la descrizione diagnostica del disturbo da gioco ai propri parenti o amici. Questa è una prerogativa dei medici", ha riferito a Sputnik l'esperto dell'OMS nel campo delle sostanze psicoattive e della dipendenza comportamento Vladimir Poznyak.
Secondo lui, ci sono molti segni di un disturbo psicologico di dipendenza dal gioco, incluso il fatto che il desiderio di giocare al computer inizi a dominare altri interessi e interferisca con la vita sociale di una persona per almeno 12 mesi.

L'esperto ha sottolineato che molte persone trascorrono più tempo davanti al computer durante le vacanze, nello specifico giocando. Tuttavia, questo non è ancora un motivo per sospettare che gli stessi siano affetti dalla malattia di dipendenza dal gioco.

"Il giocare intensamente al computer, non solo nell'arco di un giorno, ma anche se continua, anche interrotto, per diversi giorni (...) un gioco così intenso non è una caratteristica del disturbo da gioco. Pertanto, non si può dire che un aumento qualsiasi di attività di gioco costituisca un disturbo del gioco (...) Questo non è vero", ha aggiunto Poznyak.

Oltre alla dipendenza dal gioco, l'undicesima versione dell'ICD ha apportato una serie di innovazioni.
Una sottosezione separata nella classificazione è dedicata alla sindrome del burn-out emotivo (CMEA), o superlavoro. La voce è elencata sotto il titolo di "Problemi legati all'occupazione o alla disoccupazione", ed è descritto come "esaurimento fisico e mentale dovuto allo stress cronico correlato al lavoro". Allo stesso tempo, la sindrome da stanchezza cronica (CFS) non è stata ancora inclusa nel registro delle malattie ufficialmente definite.

La dismorfofobia è stata identificata come un tipo separato di disturbo mentale, quando una persona è eccessivamente preoccupata e impegnata con preoccupazioni costanti circa un difetto minore o una caratteristica del proprio corpo.
Si ha poi la sindrome della "violazione dell'integrità della percezione del proprio corpo" - un disturbo mentale, a causa del quale le persone generalmente sane non possono accettare il proprio corpo senza amputazioni o lesioni.
La disforia di genere, o disturbo dell'identità di genere, quando una persona non può accettare pienamente il suo status di genere come uomo o donna, trasferita alla categoria dei disturbi sessuali.
L'HIV è stato classificato come malattia cronica.

La nuova versione dell'ICD è stata formalmente riconosciuta dagli stati che aderiscono all'Oms nel 2019 durante la 72esima sessione dell'Assemblea generale della sanità, che si è tenuta a Ginevra. Il documento entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.
* ICD-11, International Statistical Classification of Diseases and Related Health Problems, Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi sanitari correlati, n.d.r.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала