Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capodanno 2022, il botto lo fanno le bollette di luce (+55%) e gas (+41,8%)

© AP Photo / Bela SzandelszkyGas
Gas - Sputnik Italia, 1920, 31.12.2021
Seguici su
Se si pensa a quanto siano cresciute le bollette di luce e gas nel corso del 2021, si stenta a credere che a partire dal primo gennaio 2021 possano crescere ancora e questa volta del +55% per quanto riguarda l’energia elettrica e del +41,8% per quanto riguarda il gas.
Il comunicato stampa pubblicato dall’Autorità di regolazione per l’energia reti e ambiente (Arera), non lascia spazio ai fraintendimenti. A Capodanno 2022 il botto lo fanno le fatture energetiche.
E il comunicato stampa, già nel titolo, si affretta a specificare che “l’intervento del Governo limita scenari peggiori”.
“I nuovi straordinari record al rialzo dei prezzi dei prodotti energetici all'ingrosso (quasi raddoppiati nei mercati spot del gas naturale e dell'energia elettrica nel periodo settembre-dicembre 2021) e dei permessi di emissione di CO2, avrebbero portato ad un aumento del 65% della bolletta dell'elettricità e del 59,2% di quella del gas”, scrive Arera spiegando quale sarebbe stato lo scenario senza i miliardi di euro messi dal Governo.
Inoltre l’Arera, facendo seguito a quanto deciso dalla manovra economica, “ha confermato l'annullamento transitorio degli oneri generali di sistema in bolletta e potenziato il bonus sociale alle famiglie in difficoltà, in base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2022, con cui il Governo - oltre a ridurre l'Iva sul gas al 5% per il trimestre - ha stanziato le risorse necessarie agli interventi, con ciò consentendo di alleggerire l'impatto su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di microimprese”.

2,5 milioni di nuclei familiari protetti

L’Arera fa sapere che l’intervento pone un ombrello su 2,5 milioni di nuclei familiari, per i quali il bonus sociale per l’elettricità e del gas pongono le condizioni per proteggersi dall’incremento.
“L'Autorità, infatti, ha potenziato i bonus che, per il solo primo trimestre 2022, sosterranno le famiglie in difficoltà con circa 600 euro: 200 euro per l'elettricità (famiglia con 3-4 componenti) e 400 euro per il gas (famiglia fino a 4 componenti, con riscaldamento a gas in zona climatica D)”.

La stangata

Nonostante gli ombrelli aperti dal governo a protezione dei nuclei familiari più fragili, sugli altri si abbatterà un consistente aumento della spesa per l’energia elettrica e i consumi di gas che dovranno necessariamente costringere gli italiani e le italiane a rivedere le priorità dei loro consumi.
Alcune stime indicano tra i 1.200 e i 1.400 euro la spesa in più che ciascuna famiglia italiana dovrà affrontare nel corso del 2022. Una cifra che per alcuni corrisponde ad un intero stipendio o anche molto di più.

Inflazione ancora su

L’aumento così repentino del costo dell’energia, spingerà verso l’alto i prezzi dei beni di prima necessità e tutti gli altri. Ciò significa che anche nel 2022 l’inflazione in Italia resterà alta e con cifre che non si verificavano da oltre un decennio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала