Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nuovo decreto anti-Covid, ecco tutti i cambiamenti a Super Green Pass e quarantena

© Sputnik . Evgeny UtkinPersone in mascherina in Italia
Persone in mascherina in Italia - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2021
Seguici su
Azzeramento della quarantena per i vaccinati da meno di quattro mesi o con terza dose, estensione del Super Green Pass e calmieramento dei prezzi delle mascherine Ffp2. Sono questi i punti centrali del nuovo decreto anti-Covid del 2021.
Il Consiglio dei ministri, riunitosi il 29 gennaio al Palazzo Chigi, ha deciso di dare il La all'ultimo decreto anti-Covid del secondo anno di pandemia, con delle novità che riguardano l'uso del Super Green Pass e il periodo e le modalità di autoisolamento, in attesa di nuove misure che potrebbero essere inserite a gennaio.
E partiamo proprio dal certificato verde rinforzato, che, dal 10 gennaio e fino alla cessazione dello stato di emergenza (il 31 marzo, ad oggi), vedrà ampliato il proprio uso in maniera significativa.
Il Super Green Pass, a partire da quella data, sarà obbligatorio per l'ingresso in alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, congressi, servizi di ristorazione all'aperto, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici, piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere, anche all'aperto, centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all'aperto.
Scuola con banchi - Sputnik Italia, 1920, 27.12.2021
Scuola, presidi: "Incentivare l'uso di mascherine Ffp2 anche tra gli studenti"
Inoltre, il Green Pass sarà obbligatorio per l'utilizzo dei mezzi di trasporto, compreso il trasporto pubblico locale o regionale.
Slitta, almeno per ora, la discussione della proposta di estendere il certificato verde rafforzato a tutte le categorie di lavoratori, misura da sempre sostenuta dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e, più di recente, dal titolare del Lavoro Andrea Orlando e da quella della Famiglia, Elena Bonetti.
Nella maggioranza, infatti, andrà risolto prima il nodo Lega e Movimento Cinque Stelle, che finora si sono detti contrari ad una tale ipotesi.

La quarantena

Cambiano anche le regole per la quarantena, per la quale vengono introdotte tre diverse categorie, allo scopo di evitare la paralisi dell'Italia a causa della massa di persone in autoisolamento, che rischia di generare un mini-lockdown.
Via dunque la quarantena per i vaccinati con richiamo o con due dosi da meno di quattro mesi che siano entrati in contatto con una persona positiva al Covid, qualora asintomatici.
In questa tipologia di casi, sarà prevista una forma di autosorveglianza, con l'esecuzione al quinto giorno di un tampone.

Scende, invece, a 5 giorni il periodo di autoisolamento per chi ha fatto l'ultimo vaccino da più di quattro mesi, rispetto ai 7 previsti in precedenza. Nulla cambia, infine, per chi non è vaccinato.

Accolta, dunque, dal Governo la richiesta delle Regioni, che nei giorni scorsi avevano spinto per l'eliminazione dell'autoisolamento agli immunizzati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала