Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid Italia, Ricciardi: "Avremo 200mila casi al giorno a gennaio"

Walter Ricciardi - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2021
Seguici su
I quasi 100.000 contagi raggiunti nella giornata di ieri potrebbero non essere il picco di questa quarta ondata di coronavirus in Italia.
Ne è convinto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, intervenuto su questo tema a In Onda:
"Prevedevo 100mila casi a gennaio. Li abbiamo a dicembre. Di questo passo, con la variante Omicron a gennaio ne avremo 200mila, 300mila", è stato l'allarme lanciato dal collaboratore di Speranza.
L'esperto ha spiegato che se "la variante Delta aveva cambiato le carte in tavola, Omicron ha sconvolto tutto".
"Il ritmo di crescita dei casi è qualcosa che non abbiamo mai visto. I contagi raddoppiano ogni giorno e mezzo, lo vedremo anche da noi. Chi non è vaccinato, prima o poi con Omicron è destinato a contagiarsi. Si ha la certezza di essere contagiati. I non vaccinati sono destinati ad infettarsi", ha detto ancora Ricciardi.
Rassicura a metà, poi, "la severità clinica è inferiore" legata al nuovo ceppo del coronavirus, dal momento che, come sostiene Ricciardi, "gli ospedali saranno inondati da migliaia di persone".
Persone in mascherina in Italia - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2021
Nuovo decreto anti-Covid, ecco tutti i cambiamenti a Super Green Pass e quarantena

Sulle modifiche alla quarantena

Parere positivo da parte di Ricciardi alle recenti modifiche che il Governo si appresta ad attuare riguardo alle misure di autoisolamento degli asintomatici entrati a contatto con un positivo.

"Il principio generale è non bloccare il paese. Chi una protezione molto alta grazie alla terza dose ha la possibilità di non essere completamente isolato dopo il contatto con un positivo. Il concetto generale è che con 3 dosi, o con 2 dosi a distanza di 4 mesi, le persone responsabilmente possono sentirsi tranquille se non hanno sintomi e fare un tampone dopo 5 giorni", ha spiegato Ricciardi.

In conclusione, il consulente del ministro della Salute si è espresso in favore per tenere "aperte sempre" le scuole e ha auspicato un ricorso più ampio al lavoro da remoto, che viene considerato "in questo momento lo strumento ordinario di lavoro".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала