Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

È morta Assunta Maresca (Pupetta), la donna boss la cui storia ha ispirato film e serie TV

Pupetta Maresca - Sputnik Italia, 1920, 30.12.2021
Seguici su
È deceduta ieri sera, mercoledì 29 dicembre, all’età di 86 anni, nella sua abitazione di Castellammare di Stabia, Assunta Maresca, meglio nota come Pupetta Maresca, prima donna boss della Camorra. La sua vita ha ispirato molteplici film e serie TV, tanto la sua biografia fu essa stessa perfetta sceneggiatura da romanzo poliziesco.
Non può stupire se alla vita di Pupetta Maresca sono stati dedicati film, e serie TV: La sfida (1958) di Francesco Rosi, Il caso Pupetta Maresca (1982) di Marisa Malfatti e Riccardo Tortora, nonché la mini fiction per la televisione di quattro puntate di Luciano Odorisio, con protagonista Manuela Arcuri, Pupetta - Il coraggio e la passione (2013).
Lei stessa, nel 1967, ebbe un'esperienza come attrice cinematografica, interpretando il ruolo della protagonista nel film Delitto a Posillipo, diretto da Renato Parravicini, per altro, per certi aspetti, ispirato proprio alla sua stessa vita. Scrisse anche una canzone 'O bbene mio, che canta con la sua voce nel film.
Tra l’altro, fu anche una donna molto bella e affascinante, tanto da vincere un concorso da miss, e la sua biografia fu un copione già bell’è pronto per il genere giallo e poliziesco, senza bisogno di particolari correzioni di sceneggiatura.
Nel 1955, quando era al sesto mese di gravidanza, uccise, insieme ad altri, il mandante dell’omicidio del marito, quello stesso Antonio Esposito testimone alle loro nozze. Incarcerata, partorì durante la detenzione, uscì dopo oltre dieci anni. Nel 1970 si sposò con il camorrista Umberto Ammaturo, dal quale ebbe due gemelli. Nel 1974, il primo figlio, Pasquale, venne ucciso in un agguato, il corpo non fu mai trovato.
Negli anni ’80 scoppiò la guerra tra Raffaele Cutolo della ‘Nuova Camorra Organizzata’ e la cosca ‘Nuova Famiglia’, dove lei disse pubblicamente alla stampa:
“Se per Nuova Famiglia si intende tutta quella gente che si difende dallo strapotere di quest'uomo (Cutolo), allora mi ritengo affiliata a questa organizzazione”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала