Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, l'appello del Papa: "Non possiamo chiudere gli occhi, è uno scandalo sociale"

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 29.12.2021
Seguici su
All'udienza generale di oggi, Francesco ha esortato i fedeli a pregare per i migranti, vittime della "violenza dei potenti" e costretti a vivere "la medesima ingiustizia e sofferenza" della Sacra Famiglia, costretta a fuggire in Egitto per la violenza di Erode.
Quella dei migranti "è una realtà davanti alla quale non possiamo chiudere gli occhi", "è uno scandalo sociale dell’umanità". Lo ha detto stamane Papa Francesco, durante l’udienza generale, invitando i fedeli a pregare per chi fugge dalle guerre e dalle circostanze avverse.
"Oggi credo che ci vuole una preghiera per tutti i migranti, tutti i perseguitati e tutti coloro che sono vittime di circostanze avverse, siano circostanze politiche, storiche, personali. Pensiamo a tanta gente vittima delle guerre che vuole fuggire dalla sua patria ma non può. Pensiamo ai migranti che cominciano quella strada per essere liberi e tanti finiscono sulla strada o nel mare", ha affermato il Papa.

Migranti fuggono alla violenza dei despoti

Francesco ha dedicato la catechesi di oggi a "San Giuseppe come migrante perseguitato", ricordando che la Sacra Famiglia fu costretta a rifugiarsi per un periodo in Egitto, per fuggire alle persecuzioni di Erode.
"Ancora oggi tanti nostri fratelli e tante nostre sorelle sono costretti a vivere la medesima ingiustizia e sofferenza. La causa è quasi sempre la prepotenza e la violenza dei potenti", ha sottolineato il pontefice.

Erode simbolo di tutti i tiranni

Nell'udienza, il Papa ha parlato della figura di Erode come il "simbolo di tanti tiranni di ieri e di oggi; per questi tiranni la gente non conta, conta il potere e se hanno bisogno di espandere il potere fanno fuori la gente. E questo succede oggi.
In questi casi, "l’uomo che diventa ’lupo’ per gli altri uomini. La storia è piena di personalità - prosegue Francesco - che, vivendo in balìa delle loro paure, cercano di vincerle esercitando in maniera dispotica il potere e mettendo in atto disumani propositi di violenza".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала