Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

McDonald's alle Terme di Caracalla, Consiglio di Stato conferma lo stop al cantiere

© AFP 2021 / Nicolas AsfouriMcDonald's
McDonald's  - Sputnik Italia, 1920, 28.12.2021
Seguici su
Il colosso americano incassa l'ennesima e definitiva bocciatura del progetto da 1,3 milioni di euro per la costruzione di un McDrive nei pressi dell'area archeologica. Riconosciuto il vincolo paesaggistico.
Il Consiglio di Stato ha definitivamente bocciato il progetto di McDonald's per l'apertura di un fast food alle Terme di Caracalla. Lo rende noto Codacons, intervenuto in giudizio contro la multinazionale, in difesa del decoro urbano e della "salvaguardia di un'area unica al mondo".
La società McDonald's Development Italy Llc aveva impugnato, con un ricorso dinnanzi al Consiglio di Stato, la sentenza numero 5757 del 2020, con cui il Tar del Lazio aveva bloccato la realizzazione di un Mc Drive con relativo parcheggio.
Il progetto da 1,3 milioni di euro doveva essere realizzato su un terreno di 35.000 metri quadrati alle spalle dell'area archeologica, al posto di un ex vivaio di viale Guido Baccelli.
Il Consiglio di Stato ha riconosciuto l'area in cui si trova l'immobile sottoposta a vincolo, perché "inclusa nel Centro Storico tutelato come sito Unesco, in area attigua alle Terme di Caracalla, per la quale le Norme tecniche di attuazione (art. 46) prevedono espressamente l'obbligatorietà del procedimento di autorizzazione paesaggistica di cui all'art. 146 del Codice".
Il piano era stato già bocciato dall'ex sindaco di Roma, Virginia Raggi, dalla Regione e dal ministero dei Beni Culturali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала