Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gran Bretagna, intelligence inserisce Cina e Russia tra le "nazioni ostili"

© Sputnik . Natalia Seliverstova / Vai alla galleria fotograficaVista su Cremlino e ministero degli Esteri russo
Vista su Cremlino e ministero degli Esteri russo - Sputnik Italia, 1920, 27.12.2021
Seguici su
Il ministro per la Sicurezza e le frontiere Damian Hinds ha elencato Russia, Cina e Iran tra le "nazioni ostili", citando preoccupazioni relative alle attività informatiche e presunte campagne di disinformazione.
"I tre paesi che ho menzionato hanno capacità umane fisiche, hanno una grande presenza informatica, sono in grado di dispiegarsi su larga scala", ha riferito il ministro britannico Hinds a The Telegraph domenica, affermando che Cina, Russia e Iran "sono coinvolti in molteplici modi" in termini di spionaggio sul campo, attacchi informatici, soldati in attesa e campagne di disinformazione.
Il ministro ha aggiunto che la Corea del Nord è un quarto stato ostile incluso nella lista stilata dal ministero britannico per la Sicurezza.
All'inizio di dicembre, il Servizio di intelligence russa aveva criticato le dichiarazioni provocatorie e infondate del capo del Secret Intelligence Service del Regno Unito, Richard Moore, sulle presunte minacce provenienti dalla Russia.
Vladimir Putin - Sputnik Italia, 1920, 26.12.2021
Putin e le "linee rosse": Occidente non ha lasciato alternative alla Russia
Moore ha sostenuto che Londra compirà ogni sforzo possibile per contenere e respingere la minaccia rappresentata dalla Russia.
Mosca,a sua volta, ha più volte sottolineato che la Russia non minaccia alcun Paese e non pianifica alcuna offensiva, definendo tali accuse da parte dell'Occidente infondate.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала