Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Cina riconosce il marchio Prosecco: importante risultato per l'export italiano

CC0 / Pixabay / Vino
Vino - Sputnik Italia, 1920, 26.12.2021
Seguici su
Riconoscimento del marchio Igt da parte della Cina. Esulta il Consorzio di questa eccellenza tutta italiana. Si prevede un aumento delle importazioni nel Paese. Si tocca quota 1,35 milioni di bottiglie vendute. Spicca per preferenze la variante "Rosé".
Il match era iniziato nel lontano 2014, quando nell'ottica della protezione di questo vino e del suo relativo marchio, il Consorzio di tutela dello stesso ne aveva depositato il marchio Igt, Indicazione Geografica Tipica, nella lontana Cina, in vista dell'apertura all'esportazione nel Paese.
I produttori di vino australiani, rappresentati al momento dall'Australian Grape and Wine Incorporated, avevano però posto il veto.
Ma di questi giorni la notizia che l'ufficio marchi del governo cinese ha rigettato l'istanza e polemica relativa sollevata dagli australiani sul tema, decidendo così, con una portata storica, che "il marchio Prosecco è idoneo a svolgere la funzione di marchio per distinguere l'origine dei prodotti", che tradotto vuole dire "ok al riconoscimento ufficiale del marchio Prosecco" nella Repubblica Popolare Cinese.
Intanto le vendite del Prosecco in Cina hanno superato quest'anno, nei primi 9 mesi, la quota di 1,35 milioni di bottiglie vendute, segnando un +112% di litri esportati.
Calici bollicine - Sputnik Italia, 1920, 21.12.2021
In Italia e nel mondo per le Feste si brinda con le bollicine tricolore
L'attenzione del Consorzio alla Cina è di vecchia data: già da diversi anni è stata aperta una "Casa del Prosecco", nell'antica capitale Xi'an, che funge da quartier generale per il Consorzio stesso nel Paese.
La Cina con la sua vastità offre un mercato vastissimo e grandi opportunità, come espresso da un commento del Consorzio di Tutela, citato dal Sole 24 ore:
"È evidente che, data la vastità del territorio cinese e la sua forte densità demografica questo Paese non abbia esaurito le potenzialità da esprimere nei confronti del vino italiano e in particolare del comparto bollicine, soprattutto quelle rosé, le quali, dati alla mano, sembrano essere maggiormente apprezzate dal consumatore cinese".
La notizia ha suscitato anche la soddisfazione dell'Ambasciatore d'Italia in Cina, Luca Ferrari, che ha espresso così l'importanza dello storico risultato per le bollicine del Belpaese, in una lettera:
"Si tratta di un ottimo risultato ottenuto grazie alla costante sinergia fra l'Ambasciata d'Italia a Pechino, le istituzioni italiane sul territorio nazionale e il Consorzio".
Prosecco di Valdobbiadene  - Sputnik Italia, 1920, 02.12.2021
Caso Prosek, Patuanelli accusa l’UE di tutelare Dop-Igp solo a parole
Un ulteriore punto a favore di questa eccellenza italiana che arriva dalla lontana Cina; in Europa il Prosecco ha da tempo ingaggiato una battaglia per la sua tutela contro il riconoscimento al vino croato Prosek accusato di copiatura e di "confondere i mercati", tra l'altro dal governatore Zaia e dai produttori nostrani.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала