Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cinque straordinarie scoperte sui dinosauri fatte nel 2021

© Fotolia / ChagpgDinosauro al tramonto
Dinosauro al tramonto - Sputnik Italia, 1920, 26.12.2021
Seguici su
Quando parliamo di scoperte legate ai dinosauri, il 2021 non delude. Come ogni anno, i ricercatori hanno descritto nuove specie, specificato il loro aspetto e ricostruito i loro habitat. Tuttavia, tra la moltitudine di risultati, ce ne sono alcuni che spiccano sugli altri.
Sputnik ha raccolto cinque scoperte che non hanno rivoluzionato le nostre conoscenze, ma ci hanno fatto riconsiderare ciò che pensavamo di queste creature lontane e misteriose.

1 L’ano del Dinosauro trovato e descritto in perfette condizioni

Nell'ultimo secolo, i paleontologi hanno trovato tutti i tipi di fossili di dinosauro, dalle ossa e denti, alle impronte della loro pelle e il piumaggio, ma mai l’ano di un dinosauro... fino al 2021. Apparentemente è stato usato dallo Psittacosaurus per defecare, urinare, riprodursi e deporre le uova, cosa che lo differenzia dagli organi simili di altri animali.
Inoltre, "la conservazione dell’insieme dei colori e dell'ombreggiatura, ha consentito una ricostruzione dettagliata dell'aspetto fisico di questo individuo", specifica l'abstract dello studio pubblicato nel gennaio 2021 su Current Biology.

2 Alcuni dinosauri erano estremamente veloci, ma non il T. rex

I carnivori teropodi correvano a una velocità di quasi 45 km/h secondo l'analisi di due tracce di dinosauri trovate nel nord della Spagna, questo ha rivelato uno studio pubblicato a dicembre sulla rivista Scientific Reports. I segni sono stati lasciati da due diversi individui che correvano su un morbido letto di un lago durante il primo Cretaceo. La scoperta rivela che questi bestioni erano veloci quanto l'uomo più veloce, Usain Bolt, che ha raggiunto brevemente i 44,3 km/h in una gara nel 2009.
Tuttavia, questo non era il caso del Tyrannosaurus rex, il quale è forse il carnivoro più famoso di tutti. Secondo un altro studio, pubblicato ad aprile sulla rivista Royal Society Open Science, il re dei dinosauri camminava a fianco degli umani alla velocità massima di 5 km/h.

3 Il Supersaurus era più lungo di quanto si pensasse in precedenza

Il dinosauro più lungo conosciuto fino a oggi è il cosiddetto Supersaurus, che superava i 39 metri e forse raggiungeva anche i 42 metri di lunghezza, secondo una ricerca inedita presentata quest'anno alla conferenza annuale della Society for Vertebrate Paleontology.
Il sauropode, scoperto nel 1972, è sempre stato noto per la sua lunghezza, con stime che lo misuravano fino a 34 metri di lunghezza. Ma ora, le ossa appena scovate e analizzate rivelano quanto fosse veramente lungo questo dinosauro.

4 I tirannosauri hanno combattuto ma non si sono uccisi a vicenda

Non sorprende che i temibili tirannosauri abbiano combattuto l'uno contro l'altro, mordendosi il viso l'un l'altro per procacciarsi il cibo, per marcare il territorio o per via dell’accoppiamento. Tuttavia, un'attenta analisi pubblicata a settembre sulla rivista Paleobiology rivela che non hanno mai cercato di uccidersi.
Questa comprensione del comportamento dei dinosauri è stata resa possibile dallo studio di 202 crani e mascelle di T. rex. Secondo quanto rinvenuto, la profondità e l'ubicazione delle tracce lasciate indicano che non cercavano di infliggere lesioni mortali al T. Rex avversario. Solo la metà dei tirannosauri aveva queste cicatrici, quindi probabilmente combattevano tra maschi piuttosto che tra femmine.

5 Uno strano anchilosauro aveva una coda a forma di mazza da guerra azteca

Fino ad oggi era noto che gli anchilosauri vivevano nell'emisfero settentrionale con le loro impressionanti code armate di becchi e mazze. Ma ora, lo Stegouros elengassen appena descritto e trovato in Cile, mostra che questi rettili si sono evoluti in modo molto diverso nell'emisfero meridionale: hanno sviluppato un proprio tipo di coda armata che assomiglia a un macuahuitl, la riconoscibile spada azteca.
L'anchilosauro appena scoperto è morto oltre 70 milioni di anni fa vicino a un fiume, forse inghiottito dalle sabbie mobili, il che spiegherebbe perché l'esemplare era così ben conservato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала