Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin rassicura la Serbia: in base agli accordi, gas sufficiente per l'inverno

© Sputnik . Радоје ПантовићL'incontro tra Putin e Vucic a Belgrado
L'incontro tra Putin e Vucic a Belgrado - Sputnik Italia, 1920, 25.12.2021
Seguici su
Durante una conversazione telefonica, il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato al capo di Stato serbo Aleksandar Vucic che, in base agli accordi, la Serbia avrà abbastanza gas questo inverno, ha riferito l'ufficio stampa della presidenza serba.
Nella giornata di ieri, Vucic aveva fatto sapere che avrebbe chiesto al presidente russo ulteriori forniture di gas.
"Il presidente Vucic e il presidente Putin hanno esaminato la situazione energetica in Europa e nel mondo, proseguendo la conversazione che hanno avuto un mese fa a Sochi. Il presidente Putin ha assicurato al presidente Vucic che la Russia aderirà agli accordi e che la Serbia avrà sufficienti volumi di gas questo inverno. I due capi di Stato hanno inoltre discusso la possibilità di fornire volumi aggiuntivi di gas", si legge nella nota.
I presidenti dei due paesi si sono dichiarati disposti "ad un'ulteriore stretta cooperazione tra Serbia e Russia sull'intero spettro delle questioni dell'agenda bilaterale, regionale e internazionale".

"Il presidente Vucic e il presidente Putin hanno notato che i legami economici tra Serbia e Federazione Russa si rafforzano costantemente e che le opportunità di cooperazione nel campo dell'economia sono molto maggiori di quelle utilizzate e c'è spazio per nuovi progetti comuni. In questo senso, hanno sottolineato di aspettarsi nel breve la firma dell'Accordo sulla cooperazione economica strategica Serbia-Russia ed hanno valutato positivamente l'accordo tra Gazprom Neft e HIP Petrohemija".

Vucic ha inoltre ringraziato Putin per aver fornito a Belgrado il sistema Kornet ATGM, definendo i missili di fabbricazione russa contro i veicoli corazzati "i migliori al mondo".
Il direttore della compagnia statale Srbiyagaz, Dusan Bajatovic, in precedenza si era recato a San Pietroburgo, dove lunedì scorso sono iniziate le trattative con la dirigenza di Gazprom su forniture aggiuntive di 4 milioni di metri cubi di gas al giorno, dal momento che la Serbia ha bisogno di 10 milioni di metri cubi al giorno e 3 miliardi di metri cubi di gas all'anno.
Vucic ha dichiarato l'8 dicembre di aver discusso con la dirigenza di Gazprom la ricezione di ulteriori volumi di gas dalla Russia, oltre 2 miliardi di metri cubi all'anno. Gazprom aveva affermato in precedenza che negli 11 mesi di quest'anno ha esportato il 57% in più di gas in Serbia, rispetto all'intero 2020.
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 24.12.2021
Putin: in Europa sciocchi gli sforzi per bloccare il Nord Stream 2, i prezzi del gas scenderebbero
Il 25 novembre, il presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto il presidente serbo a Sochi, dove hanno avuto colloqui su un ampio insieme di questioni.

Al termine dell'incontro, Vucic ha affermato che il prezzo del gas dalla Federazione Russa per i prossimi sei mesi per Belgrado rimarrà al livello precedente di 270 dollari per 1.000 metri cubi e che è stata raggiunta un'intesa sull'aumento e la flessibilità delle forniture.

Ora la Russia è in realtà l'unico fornitore di gas naturale alla Serbia, che negli ultimi anni ha ricevuto oltre 2 miliardi di metri cubi attraverso il gasdotto che si snoda tra l'Ucraina e l'Ungheria. Il 1° gennaio di un anno fa sono iniziate le forniture alla Serbia attraverso il gasdotto della Bulgaria, che riceve combustibile da Turkish Stream.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала