Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mani della mafia nella formazione professionale, sequestro di beni per 2,5 milioni a imprenditore

© Sputnik . Aleksey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaGuardia di Finanza
Guardia di Finanza - Sputnik Italia, 1920, 25.12.2021
Seguici su
Arrestato l’ex vice sindaco di Alcamo (Trapani) e imprenditore Pasquale Perricone, nell’ambito di un'indagine antimafia condotta dalla Dda e dalla Guardia di Finanza.
Sequestrati 2,5 milioni di euro di beni all’imprenditore, perché partecipava a gare di appalto pubblico conseguendo profitti illeciti da finanziamenti pubblici previsti per la formazione di professionale. Lo riporta il Fatto Quotidiano.
L’uomo otteneva introiti illeciti anche attraverso truffe alle PA e commettendo distrazioni patrimoniali attraverso la rete di società che gestiva personalmente.
Secondo le ricostruzioni delle indagini, l’operato dell’ex sindaco di Alcamo è considerato mafioso, perché elargiva il 2% del prezzo corrisposto dall’ente pubblico a una famiglia mafiosa locale.
L’uomo era già stato arrestato nel 2016 e rinviato a giudizio per questi fatti. Ora arriva il sequestro pari a 2,5 milioni di euro di beni, tra cui 6 compendi aziendali attivi nel settore della formazione professionale, edile e del commercio, il 50% delle quote di una società immobiliare, 4 immobili e 6 rapporti finanziari.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала