Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gkn, vigilia di Natale in fabbrica con il nuovo proprietario: "Presto un tavolo al Mise"

Lavoratori Gkn Firenze - Sputnik Italia, 1920, 25.12.2021
Seguici su
Il nuovo proprietario che si occuperà della riconversione della fabbrica, Francesco Borgomeo, a colloquio con gli operai nello stabilimento di Campi: "Il tavolo col Mise va fatto presto".
Dopo la firma per l’acquisizione della Gkn, Francesco Borgomeo, l’advisor che si occuperà della riconversione della fabbrica, ha passato la vigilia di Natale nello stabilimento di Campi Bisenzio assieme agli operai in assemblea permanente, al sindaco della città, Emiliano Fossi, a quello di Firenze, Dario Nardella, e al governatore della Toscana, Eugenio Giani.
L’obiettivo dell’incontro, come spiega il Quotidiano Nazionale, è quello di “gettare le basi per il futuro”, in vista di un prossimo incontro al Ministero dello sviluppo economico per discutere tempi e modalità della riconversione industriale.
"Sono molto contento e sono convinto che faremo un percorso, mi auguro veloce, perché la variabile tempo è centrale nella storia da quando sono entrato di corsa ad oggi”, ha detto l’imprenditore, chiarendo che i tempi per avviare il processo sono “stretti”.
"Il tavolo al Mise – ha spiegato davanti alla fabbrica - va fatto presto, spero tra Natale e Capodanno”.
Sulla riconversione Borgomeo ha fatto sapere di essere in una "fase riservata con gli acquirenti”. Le prime novità potrebbero esserci già dopo le feste. Intanto, promette che i posti di lavoro verranno salvaguardati e anzi, in prospettiva, potrebbero arrivare ulteriori assunzioni.
La Gkn Firenze - Sputnik Italia, 1920, 23.12.2021
Gkn, gli operai passeranno il Natale in fabbrica. E l'advisor firma per l'acquisto della società
Le tute blu, intanto, continueranno il presidio all’interno dello stabilimento e chiedono di fare “chiarezza rispetto ai nuovi investitori e alla futura politica industriale”.

I lavoratori premono affinchè venga raggiunto un “accordo quadro” in sede istituzionale, che metta nero su bianco la tutela dei posti di lavoro.

Daniele Calosi, segretario della Fiom di Firenze, chiede al governo un “impegno concreto” sulla vertenza. “L'altra cosa ribadita a Borgomeo – ha spiegato a QN - se venissero meno i reindustrializzatori che si faccia carico lui stesso della reindustrializzazione del sito, garantendo continuità occupazionale e dei diritti dei lavoratori".
Solidarietà agli operai è arrivata anche dal presidente della Regione, Eugenio Giani, mentre, nel pomeriggio della Vigilia, a fare gli auguri ai lavoratori è arrivato anche il cardinale di Firenze, arcivescovo Giuseppe Betori.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала