Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nome di George Floyd rimosso dall'elenco dei condannati da graziare

© AFP 2021George Floyd
George Floyd - Sputnik Italia, 1920, 24.12.2021
Seguici su
In precedenza il Texas Board of Pardons and Parole ha raccomandato una grazia postuma per la condanna per droga ricevuta da Floyd nel 2004. La sua tragica morte mentre veniva immobilizzato a terra da un poliziotto a Minneapolis nel maggio 2020 ha scatenato proteste a livello nazionale lo scorso anno.
Il nome di George Floyd, l'afroamericano ucciso durante un fermo di polizia nel maggio 2020, è stato rimosso da un elenco di quelli raccomandati per la grazia dal governatore del Texas Greg Abbott.
Il governatore repubblicano ha concesso la grazia completa ad 8 pregiudicati, ma Floyd non era nella lista dopo che il Texas Board of Pardons and Parole ha ritirato il suo nome, così come altri 24 nomi, riferendosi ad "errori procedurali e mancanza di rispetto della prassi del consiglio".
"Il consiglio esaminerà e risolverà gli errori procedurali e le questioni relative a eventuali domande pendenti in conformità con le loro regole... A seguito del ritiro da parte del consiglio della raccomandazione relativa a George Floyd, il governatore Abbott non ha avuto l'opportunità di prenderla in considerazione. Il governatore Abbott esaminerà tutte le raccomandazioni che il consiglio sottoporrà all'esame", ha affermato un portavoce di Abbott in una nota.
Secondo una tradizione annuale, il Texas concede la grazia prima delle festività natalizie, con il governatore che concede clemenza a persone precedentemente accusate di reati minori. In precedenza il Texas Board of Pardons and Parole ha raccomandato all'unanimità la grazia postuma per una condanna per droga del 2004 di George Floyd.
L'ex agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin ascolta mentre la giuria conferma il verdetto nel caso dell'omicidio di George Floyd.  - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
L'ex poliziotto Derek Chauvin si dichiara colpevole di aver violato i diritti civili di George Floyd
Floyd, afroamericano 46enne, è stato assassinato dall'ufficiale di polizia bianco Derek Chauvin durante un arresto a Minneapolis, Minnesota, il 25 maggio 2020 dopo la chiamata di un commesso di un negozio, sospettoso che Floyd avesse usato una banconota da 20 dollari falsa. La morte di Floyd ha scatenato proteste di massa negli Stati Uniti e all'estero, con persone che chiedevano di agire contro la brutalità della polizia e l'odio razziale. Chauvin è stato condannato per tre capi di imputazione, tra cui omicidio preterintenzionale di secondo grado, ed è stato condannato a 22 anni di carcere.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала