Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca e il Covid in Campania: a Natale evitate di festeggiare e di fare scemenze

© Sputnik . Fabio Carbone Golfo di Napoli e Vesuvio
Golfo di Napoli e Vesuvio  - Sputnik Italia, 1920, 24.12.2021
Seguici su
Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca invita all’austerità, “bisogna evitare le feste” e non solo quelle di Natale, ma anche quelle “di compleanno, la festa di laurea, le scemenze”.
E forse qualcuno ricorderà quando a proposito delle feste di laurea, era il 2020, De Luca affermò che avrebbe mandato i Carabinieri con il lanciafiamme.
“Quando siamo in un'emergenza, le cose non essenziali vanno eliminate perché ci si fa male. Nessuno può controllare green pass semplice e rafforzato, come fai a controllare se la sera prima hai avuto contatto con uno che veniva dall'Irlanda o dalla Gran Bretagna?”
Così ragiona De Luca e quindi fermate le cucine in Campania, disdite cenoni e pranzi e non fate “le scemenze”.
“Vi chiedo di essere responsabili, perché dovete sapere che, in questo anno e mezzo-due anni, il personale sanitario si è ridotto. Molti medici, infermieri, amministrativi e tecnici sono andati in pensione e solo in minima parte è stato possibile sostituirli con nuove assunzioni. In particolare gli anestesisti mancano”, avvisa De Luca.
Come dire, se vi ammalate non è detto che troverete un anestesista disponibile a salvarvi la vita intubandovi da cima a fondo.
“Una delle croci che abbiamo è quella di aumentare i posti letto di terapia intensiva sapendo che poi gli anestesisti, le figure professionali indispensabili, non ci sono. Quindi sapendo che se vuoi aprire altri reparti Covid devi chiudere i reparti ordinari”.

Natale a casa, anche senza i tuoi

“Cerchiamo di vivere questo Natale veramente in maniera responsabile. Guai a noi se in questa settimana fra Natale e Capodanno perdiamo la testa. Cerchiamo di rimanere a casa quanto più possibile”, è l’invito di De Luca nella diretta Facebook del venerdì. Un venerdì che cade proprio la vigilia di Natale, mentre nelle case lungo la costa della Regione e nell’interno si preparano il capitone, “l’insalata di rinforzo” e altri piatti a base di pesce.
Covid-19 non è invitato, ma amici e parenti sì. I più audaci chiedendo il super green pass o il tampone all’ingresso.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала