Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bangladesh, 30 morti nell'incendio di un traghetto

© AP Photo / Khairul AlamBangladesh
Bangladesh - Sputnik Italia, 1920, 24.12.2021
Seguici su
L'incidente è avvenuto all'alba di questo venerdì, nei pressi della cittadina rurale di Jhalokathi, a 250 km a sud della capitale Dhaka.
Secondo media locali, un traghetto nei pressi della cittadina di Jhalokathi, stracolmo di persone, avrebbe preso fuoco durante la navigazione.
Sul traghetto vi erano circa 500 persone al momento dell'incidente.
L'incendio è iniziato a bordo, quando il natante si trovava al centro del fiume che stava attraversando.
Secondo fonti di polizia, l'incendio è iniziato nella sala macchine, diffondendosi poi per il resto della nave. Non vi è stato scampo per quanti colpiti direttamente dalle fiamme. Pare che alcuni siano annegati nel tentativo di salvarsi dal rogo.
In questa ennesima tragedia che ha colpito il Bangladesh, "almeno 30 persone sono morte venerdì, quando un traghetto strapieno ha preso fuoco nel sud del Bangladesh", hanno detto le fonti di polizia.
L'incidente è avvenuto nelle prime ore del mattino, nei pressi della cittadina rurale meridionale di Jhalokathi, 250 km (155 miglia) a sud della capitale Dacca.

“L'Obhijan 10 a tre piani ha preso fuoco nel bel mezzo del fiume. Abbiamo recuperato 32 corpi. Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare. La maggior parte è morta a causa dell'incendio e alcuni sono annegati dopo essere saltati nel fiume", ha detto all'agenzia di stampa AFP il capo della polizia locale, Moinul Islam.

Islam ha detto che l'incendio si ritiene abbia avuto origine nella sala macchine. Restano però, per il momento, ignote le cause.

"Abbiamo inviato circa 100 persone con ustioni negli ospedali di Barisal", riferisce il capo della polizia locale, Moinul Islam, all'agenzia AFP.

Incidenti di questo tipo sono purtroppo frequenti nel Paese; solo a luglio 52 persone erano morte in un incendio in una fabbrica di bevande, in una città industriale poco distante dalla capitale Dacca.
Sempre a Dacca, nel febbraio 2019, circa 70 persone erano morte in un altro grosso incendio, che aveva interessato alcune abitazioni della capitale, dove erano detenute illegalmente sostanze chimiche.
Lunga anche la lista degli incidenti che negli ultimi anni hanno interessato i numerosi traghetti che solcano le acque del Paese.
Incidenti a cui si aggiunge, con un bilancio di 30 vittime, quello di oggi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала