Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Studio norvegese dice che vaccini Covid-19 interferiscono con le mestruazioni delle giovani donne

© Sputnik . Vitaly Belousov / Vai alla galleria fotograficaAl termine della procedura, viene rilasciato un certificato di vaccinazione dal nuovo coronavirus, Covid-19
Al termine della procedura, viene rilasciato un certificato di vaccinazione dal nuovo coronavirus, Covid-19 - Sputnik Italia, 1920, 23.12.2021
Seguici su
Lo studio norvegese ha registrato una serie di disturbi mestruali dopo l'assunzione di vari vaccini contro il Covid-19, tra cui sanguinamento prolungato, intervalli mestruali irregolari o dolore insolito.
Quasi il doppio delle giovani donne norvegesi ha sperimentato un periodo mestruale più difficile di quello a cui erano abituate dopo aver ricevuto il vaccino contro Covid-19, riporta uno studio condotto su una vasta popolazione che si trova però solo ai risultati preliminari.
Per indagare se c'è una correlazione tra le somministrazioni di dosi di Covid-19 e vari disturbi di sanguinamento mestruale, l'Istituto Nazionale di Sanità Pubblica (FHI) sta ora conducendo in Norvegia un vasto studio su oltre 60.000 ragazze e donne tra i 12 e gli 80 anni. Finora sono stati pubblicati i risultati preliminari relativi alle 6.000 donne che rappresentano la fascia di età 18-30 anni.
“Vediamo in questo studio (preliminare, ndr) che un certo numero di donne ha sperimentato vari disturbi dopo la prima o la seconda dose del vaccino contro il Covid-19", ha detto il responsabile del progetto FHI, il dottore Lill Trogstad come riportato da un comunicato stampa.
La quota di donne che hanno detto di aver sperimentato sanguinamenti è aumentata dal 7,6% prima della vaccinazione al 13,6% dopo la vaccinazione. La loro quota è aumentata ulteriormente al 15,3 per cento dopo la seconda iniezione.
Altri sintomi riferiti di frequente includono sanguinamenti prolungati, intervalli mestruali insolitamente brevi o lunghi, sanguinamenti intermittenti inaspettati, periodi mestruali dolorosi prolungati, o anche dolori mestruali senza sanguinamento.
Sulla base dei risultati preliminari, FHI ha elencato una serie di consigli per le donne che hanno sperimentato disturbi mestruali, compreso il rinvio di ulteriori vaccinazioni fino a quando la causa non sarà stata indagata o i sintomi non saranno passati.
Tra le partecipanti, il 59,4% ha ricevuto Pfizer come prima dose, mentre il 35,8% ha ricevuto Moderna, il 4,7% AstraZeneca e lo 0,2% Janssen (Johnson & Johnson). Per la seconda dose, il 47,4 per cento ha ricevuto Pfizer e il 52,6 per cento Moderna.
Nell'estate del 2021, le donne di tutto il mondo hanno iniziato a lamentarsi di perdite dopo aver ricevuto il vaccino contro il coronavirus. Solo in Danimarca, la loro cifra è salita da alcune decine a più di mille nel giro di qualche settimana. A novembre, il numero di segnalazioni ha superato 3.900. La Norvegia, tuttavia, è diventato il primo Paese a reagire con un'ampia indagine sulla popolazione, dopo aver registrato 1.264 segnalazioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала