Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Moratti: “Nessun incontro segreto con la Meloni. Per il Colle l’unico candidato è Berlusconi”

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaLetizia Moratti
Letizia Moratti - Sputnik Italia, 1920, 22.12.2021
Seguici su
La vicepresidente della Regione Lombardia allontana da sé le sirene dell’elezione al Quirinale e si dice concentrata totalmente sulla gestione della Sanità regionale, a cui “sto dedicando tutta me stessa”.
Il suo nome è il più citato da giorni nei ragionamenti legati al dopo-Mattarella, ma Letizia Moratti non intende parlare di corsa al Quirinale, perché la sua priorità è la Sanità della Lombardia. E, riporta La Stampa, sull’incontro con la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, precisa che non era segreto e non ha a che fare con il Colle.
“Era così segreto che lo abbiamo fatto di giorno, in un ristorante davanti alla Camera. Ho normalmente incontri con diversi leader della maggioranza e dell’opposizione per parlare di sanità e di Lombardia”.
Al momento, la Moratti, assessore al Welfare lombardo, pensa soltanto al suo incarico: “Regione Lombardia è un impegno significativo, importantissimo, al quale tengo molto e a cui sto dedicando tutta me stessa”.
E sulle candidature al Quirinale, ribadisce il sostegno al Cavaliere.
“Credo che per il centrodestra l’unico candidato sia il presidente Berlusconi”.

La Lombardia deve restare zona bianca

La Moratti parla poi delle ore e dei giorni cruciali per superare la nuova impennata di contagi: “La zona bianca per la Lombardia è un elemento psicologico importante che fa capire che il piano vaccinale serve e funziona. Dobbiamo cercare di rimanere in zona bianca il più possibile”.
È vero, i contagi crescono, ma “i ricoveri sono ancora sotto controllo”.
E la sfida odierna è quella di “sostenere i numeri ragguardevoli delle vaccinazioni, che sono più di 100mila al giorno; curare i pazienti Covid che in numero crescente stanno affluendo negli ospedali lombardi, dal primo dicembre abbiamo registrato un aumento del 42% e, infine, di recuperare le prestazioni ambulatoriali e chirurgiche che si sono fisiologicamente ridotte a causa della pandemia”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала