Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Confindustria: "Contagi e caro energia fanno crescere i rischi per la risalita del Pil"

© Sputnik . Evgeny UtkinRagazza con il telefono in un negozio
Ragazza con il telefono in un negozio  - Sputnik Italia, 1920, 22.12.2021
Seguici su
Nonostante la congiuntura negativa, però, nel biennio 2021-2022 la ripresa dovrebbe esserci comunque.
L'Italia si trova oggi su un "sentiero scivoloso di risalita", che mettono a rischio la ripresa per il futuro.
A lanciare l'allarme è il centro studi di Confindustria, con la nota 'flash' su congiuntura e previsioni:
"Crescono i rischi per la risalita del Pil, caro-energia e nuovi contagi sono i principali", si legge nel comunicato.
A preoccupare, in particolar modo, sono la scarsità di commodity, i prezzi alti dell'energia, i margini erosi, l'aumento dei contagi".

Nonostante tali fattori negativi, "il trend di risalita dovrebbe proseguire", con il recupero dei livelli pre-covid che resta previsto a inizio 2022.

Nel suo recente rapporto sulle prospettive per l'economia italiana, l'Istat aveva certificato la ripresa per l'Italia nel biennio 2021-2022.
Secondo l'Istituto nazionale di statistica, a sostenere la ripresa saranno gli investimenti, che permetteranno di ottenere importanti risultati quest'anno e l'anno prossimo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала