Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caso Biot, chiuse le due indagini sul capitano di fregata indagato per spionaggio

© Foto : Instagram / Walter BiotIl capitano di fregata Walter Biot
Il capitano di fregata Walter Biot - Sputnik Italia, 1920, 21.12.2021
Seguici su
Il capitano di fregata Walter Biot era stato arrestato in fraganza di reato lo scorso 30 marzo.
Si sono concluse le due indagini relative a Walter Biot, il capitano di fregata che lo scorso 30 marzo è stato fermato dai carabinieri del Ros mentre, in un parcheggio della periferia della Capitale, passava documenti segreti a un funzionario russo in cambio di 5.000 euro.
Nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove è detenuto, Biot ha ricevuto la notifica di due diversi documenti, entrambi riguardanti le indagini a suo carico.
Per quanto riguarda il primo capo d'accusa, il rischio per il militare italiano è quello di finire sotto processo per "spionaggio, rivelazione di segreto di Stato e corruzione da parte della procura ordinaria per essersi procurato, quale capitano di fregata della Marina Militare in servizio presso lo Stato Maggiore della Difesa, a scopo di spionaggio politico, notizie che nell'interesse della sicurezza dello Stato dovevano rimanere segrete e per aver rivelato tali notizie ad un agente diplomatico russo dietro compenso di cinque mila euro''.
Nella seconda indagine, invece, l'ipotesi di reato è quella di "procacciamento di notizie segrete a scopo di spionaggio", "procacciamento e rilevazione di notizie di carattere riservato", "esecuzione di fotografie a scopo di spionaggio", "rivelazione di segreti militari a scopo di spionaggio" e "comunicazione all'estero di notizie non segrete e non riservate".

Secondo gli inquirenti, Biot "si procurava notizie concernenti la forza, la preparazione e la difesa militare dello Stato classificate segrete o riservate, eseguiva, a scopo di spionaggio con uno smartphone in suo possesso fotografie di documenti concernenti la forza, la preparazione e la difesa militare dello Stato, rivelava, a scopo di spionaggio notizie ad un agente diplomatico russo".

A dare il La alla coesistenza dei due complessi accusatori è stata la Cassazione, sebbene le motivazioni siano ancora sconosciute, in quanto ancora non pubblicate.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала