Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il 35enne Gabriel Boric diviene il presidente più giovane del Cile

© REUTERSIl nuovo presidente del Cile Gabriel Boric
Il nuovo presidente del Cile Gabriel Boric - Sputnik Italia, 1920, 20.12.2021
Seguici su
Il nuovo presidente del Cile, eletto al ballottaggio, è a sorpresa il candidato di sinistra Gabriel Borich, leader studentesco di 35 anni e deputato senza molta esperienza e peso politico.
Secondo gli ultimi dati, risultanti dallo scrutinio del 99,66% dei voti, è Boric vince il vincitore al secondo turno delle elezioni presidenziali cilene. Il suo rivale, Jose Antonio Cast, ha già ammesso la sua sconfitta.
Boric è nato nel 1986 nel sud del Cile da una famiglia croata emigrata nel Paese sudamericano. Fin dalla tenera età, ha mostrato propensione per la leadership. Quando aveva 9 anni, fu eletto presidente di un corso di scuola elementare promettendo ai suoi compagni di classe che sarebbe stato un "buon presidente".
"Forse non ti darò cioccolatini... Forse non sarò come Bill Clinton, ma sono sicuro che sarò un buon presidente del corso, cercherò di rendere il nostro corso più organizzato e pulito", aveva scritto Borich al tempo (evidentemente prima del caso Lewinsky).
Già nel 1999, all'età di 13 anni, era riuscito a creare una federazione di studenti delle scuole superiori nella sua città natale di Punta Arenas, e a 18 andò a Santiago per studiare legge all'Università del Cile, dove venne eletto capo del centro studentesco.
Nel 2011, è diventato il leader della federazione studentesca dell'intera università e ha guidato massicce proteste studentesche per l'istruzione gratuita. Un paio di anni dopo ha vinto le elezioni parlamentari ed è divenuto deputato.
Boric ha promesso di aumentare il salario minimo da 337.000 pesos al mese (362 euro) a 500.000 pesos (538 euro), e allo stesso tempo ridurre il numero di ore di lavoro da 45 a 40 a settimana.
Il giovane neo presidente intende inoltre introdurre una pensione statale e fissare la minima per gli anziani a 250mila pesos (269 euro). Attualmente, le pensioni cilene sono formate dai contributi dei cittadini stessi o dei datori di lavoro a fondi gestiti da società private.
Boric propone inoltre di introdurre un nuovo regime di imposta sul reddito per le persone benestanti il ​​cui reddito mensile supera i 4,5 milioni di pesos (circa 4.800 euro), nonché tasse aggiuntive per la più grande industria mineraria del rame nel paese e nel mondo.
Il nuovo capo di Stato intende seguire la strada dello sviluppo dell'istruzione e della medicina gratuite, promette di legalizzare l'aborto nel Paese: tutti temi molto delicati per i cileni.
Boric vuole introdurre un nuovo duro sistema di controllo su armi e munizioni. Per tale motivo i membri in pensione delle forze armate e della polizia non potranno più possedere armi e sarà sviluppata una campagna per limitare la diffusione delle armi in generale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала