Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Borrell mette in guardia dall'escludere Bruxelles dai colloqui sulla sicurezza con la Russia

© AP Photo / Francisco SecoJosep Borrell
Josep Borrell - Sputnik Italia, 1920, 20.12.2021
Seguici su
Il capo della politica estera dell'UE, Josep Borrell, sostiene che Mosca potrebbe cercare di escludere l'Unione europea dai colloqui sulle garanzie di sicurezza.
"Le intenzioni ultime della Russia non sono chiare, tranne che cerca di minacciare e indebolire l'Ucraina. Diversi scenari potrebbero realizzarsi. ... Non possiamo escludere il desiderio della Russia di usare questa crisi come leva per il suo scopo dichiarato di rimodellare il quadro di sicurezza in Europa, escludendo anche gli europei dalle discussioni", ha detto Borrell sul suo blog domenica.
Il capo della politica estera dell’Unione ha sottolineato che qualsiasi azione russa contro l'Ucraina e la sua sovranità avrebbe gravi conseguenze e ha espresso la speranza che gli Stati Uniti non permetteranno che Bruxelles venga esclusa dai colloqui sulla sicurezza.
"...l'UE deve ovviamente essere al tavolo di qualsiasi discussione sull'architettura di sicurezza europea. Il ministero degli Esteri russo questo venerdì ha pubblicato una bozza di proposta sulle garanzie di sicurezza tra Russia e Stati Uniti, nonché i membri europei della NATO. È chiaro che l'UE deve essere parte integrante di tali discussioni", ha sottolineato Borrell.
L’alto funzionario ha ricordato l'Atto finale di Helsinki e la Carta di Parigi, nonché i meccanismi e le regole dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), cui, egli ritiene, dovrebbero sempre essere presi a riferimento quando si interagisce con la Russia su questioni di sicurezza.
Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 19.12.2021
Stoltenberg si pronuncia contro l'iniziativa del vertice NATO-Russia sulle zone di influenza
Venerdì, Mosca ha pubblicato progetti di accordi tra Russia, Stati Uniti e NATO sulle garanzie di sicurezza. Le proposte, se accettate, vieterebbero alla NATO di espandersi nell'Europa orientale e vieterebbero a Stati Uniti e Russia di schierare missili a medio e corto raggio a distanza di tiro l'uno dall'altro, tra gli altri termini.
Il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht ha dichiarato domenica che la NATO discuterà le proposte della Russia sulle garanzie di sicurezza questa settimana.
Borrell ha dichiarato nel suo post sul blog di domenica che avrebbe revisionato la bussola strategica, la nuova strategia di difesa dell'UE, e una nuova versione sarà presentata il mese prossimo.
"Presenterò una versione aggiornata della bussola strategica a gennaio, alla riunione informale dei ministri degli Esteri e della Difesa dell'UE a Brest, in linea con l'obiettivo di adottarla a marzo", ha affermato Borrell, sottolineando che vi è "un'urgente necessità che l'UE rafforzi la sua capacità e i suoi mezzi per agire nel settore della sicurezza".
La questione della sicurezza è diventata sempre più importante sullo sfondo delle crescenti tensioni intorno all'Ucraina da quando rapporti di intelligence americani avevano preso ad affermare che la Russia avrebbe schierato truppe vicino al confine ucraino in preparazione di un'invasione.
Mosca ha ripetutamente respinto tali accuse, facendo piuttosto notare le preoccupanti attività militari della NATO in prossimità dei confini con la Russia, ritenute una minaccia alla sua sicurezza nazionale e ribadendo il suo pieno diritto di spostare le proprie truppe all’intero del proprio territorio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала