Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Protesta dei camici bianchi No vax all’Assemblea dell’ordine dei medici di Roma

© FotoIniziativa “No vax, no drink”
Iniziativa “No vax, no drink” - Sputnik Italia, 1920, 19.12.2021
Seguici su
Interviene la polizia per sedare gli animi e allontanare il gruppo di circa 50 sanitari contro l’obbligo vaccinale: “Mafiosi. Vergogna”, hanno urlato. Speranza al presidente Maggi: “Sostegno e solidarietà”.
Si è sfiorata la rissa a Roma, nel corso dell’assemblea dell’Ordine dei medici della Capitale, quando una cinquantina di camici bianchi ha fatto irruzione senza mascherina e ha iniziato a inveire contro i relatori riuniti all’hotel Villa Palace.
I medici No vax hanno urlato: “Vergogna” e “mafiosi”, contro i colleghi, protestando contro l’obbligo vaccinale e la sospensione dei sanitari non immunizzati.
Attualmente a Roma si contano almeno 600 operatori del settore sospesi dopo gli esposti dei pazienti e le denunce dei colleghi. E l’Ordine ha annunciato che i controlli degli elenchi vaccinali saranno ancora più serrati.
Sono volati spintoni e insulti e la protesta non è degenerata grazie all’intervento della polizia e dei carabinieri che hanno ristabilito l’ordine.

Speranza: solidarietà

Dopo l’accaduto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha sentito telefonicamente il presidente dell'Ordine dei Medici di Roma Antonio Magi.
Il ministro ha espresso "sostegno e solidarietà" oltre che "gratitudine per il lavoro quotidiano svolto a tutela del diritto alla salute".
Lo stesso Magi ha parlato dopo l’accaduto: "Mi dispiace come medico e presidente dei medici assistere a queste manifestazioni di degenerazione della categoria. In questi mesi ho sempre cercato il dialogo con chi non la pensa come me”.
Per Magi, però, la “situazione sia sfuggendo di mano un po' a tutti. Continuo a chiedere e a sperare in un’azione che in questo grave momento di pandemia tuteli la salute di tutti i cittadini. Seppur amareggiato per quanto accaduto stamattina ribadisco che l'Ordine resta aperto ad ascoltare la istanze di tutti i suoi iscritti, nessuno escluso".
Uno dei medici No Vax ha spiegato all’Ansa che “nell'Ordine dei medici ci sono professionisti che non pagano la tassa annuale, ma invece ci si sbriga a sospendere i medici che non sono vaccinati”.
La dottoressa del San Camillo Forlanini ha raccontato ancora: “Per il fatto di non essere vaccinata sono stata demansionata: ora il mio compito è contattare i pazienti per fissare gli appuntamenti sull'assistenza medica".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала