Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vittima di un tentato femminicidio nel 2011, oggi usa un'innovativa mano bionica

© Foto : fornita da Maksim LyashkoLa protesi robotica costruita da Maksim Lyashko
La protesi robotica costruita da Maksim Lyashko - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
Dopo che il marito le aveva dato fuoco, cercando di ucciderla, le violenze di quei giorni le avevano lasciato profondi segni sul viso e l'avevano privata di mano e parte del braccio sinistro. Oggi, Valentina Pitzalis, grazie alle biotecnologie, torna a sorridere.
Grazie alla mano bionica realizzata dalla Nexus, su progettazione made in England e usata per la prima volta presso l'Officina Ortopedica Maria Adelaide del capoluogo piemontese, la quale è leader nel settore delle protesi robotiche e robotizzate, Valentina Pitzalis sente davvero di esperire una vita "nuova".
La donna, nel 2011, era stata vittima di una violenta aggrressione ad opera del marito, che le aveva dato fuoco, nel tentativo di ucciderla, morendo poi lui stesso nel compiere il folle gesto.
Valentina era stata, da allora, sottoposta a ben 32 interventi chirurgici, in un arco di tempo lungo un decennio, senza però aver scalfito la sua tenacia e la sua voglia di vivere.
Oggi è la prima persona in Italia ad usare una mano bionica di ultima generazione: si indossa come un guanto, cosa che è una vera e propria pietra miliare per il settore delle protesi, come spiega il direttore dell'Officina, Roberto Ariagno, citato da TgCom24:
"La tecnologia di Nexus segna un passaggio epocale rispetto alle protesi precedenti. Si applica facilmente, è personalizzata e si articola leggendo, tramite sensori, i movimenti muscolari dell'avambraccio".
Non frena i propri entusiasmi Valentina e ringrazia tutti coloro che l'hanno aiutata fino a questo grande giorno:

"È una giornata fantastica. Se sono arrivata fino a qui è grazie a tutte le persone, e sono tante, che da dieci anni mi aiutano. (...) Sono qui per dire a tutte le donne che con la forza e il coraggio ce la possiamo fare a cambiare il mondo e noi stesse, perché nulla del genere accada più a nessuna. (...) È importante che le donne non siano mai lasciate sole. Se qualcuno mi avesse spiegato certe cose prima, forse non sarei mai arrivata a patire tutto questo”.

Valentina Pitzalis è, tra l'altro, impegnata da anni nelle scuole italiane, nelle varie campagne di sensibilizzazione sul tema del femminicidio e della violenza di genere.
Violenza contro le donne - Sputnik Italia, 1920, 25.11.2021
Mattarella: "La violenza contro le donne è un fallimento della nostra società"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала