Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gdf di Torino, sequestra 2,5 milioni di euro ad affiliati alla ‘ndrangheta per frode fiscale

© Sputnik . Fabio CarboneAutovettura guardia di finanza
Autovettura guardia di finanza - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
Operazione contro il patrimonio della ‘ndrangheta a opera della Guardia di Finanza di Torino, che ha sequestrato valori e beni per un totale di 2,5 milioni di euro a due soggetti ritenuti appartenere alle famiglie della ‘ndrangheta calabrese.
In totale, la custodia cautelare in carcere è stata emessa per otto persone, di cui una risulta al momento irreperibile.
Gli arrestati sono ritenuti essere responsabili di reati fiscali e fallimentari, con l’aggravante del metodo mafioso. Due di loro sono accusati anche di concorso in associazione mafiosa.
All’operazione di oggi, denominata Cavallo di Troia, si è giunti al termine di una verifica fiscale svolta dall’Agenzia delle Entrate e condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Torino.

In particolare, l’attività di controllo si è concentrata su tre imprese del settore edilizio, ritenute essere poste al servizio di esponenti di una nota ‘ndrina, radicata nel territorio di Carmagnola (TO) e collegata all’omonima cosca calabrese.

Gli imputati operavano sul territorio, grazie alla complicità di prestanome, e ottenevano così importanti commesse di lavoro per realizzare opere edilizie. In caso di problemi, interveniva la “protezione” della ‘ndrina.
Gli arrestati, abbattendo fittiziamente i debiti tributari e previdenziali, avrebbero attuato, altresì, una sorta di doping fiscale, risultando così avvantaggiati rispetto alla concorrenza delle aziende operanti nei medesimi settori.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала