Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero degli Esteri pubblica proposta dettagliata per nuovo trattato di sicurezza Russia-NATO

© Sputnik . Natalia SeliverstovaIl ministero degli Affari esteri della Federazione Russa
Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
La proposta arriva sullo sfondo del degradamento dei legami Russia-NATO negli ultimi mesi e settimane e le accuse di Usa e alleati europei secondo cui Mosca potrebbe "prepararsi ad invadere" l'Ucraina. Diplomatici e militari russi hanno respinto tutto, accusando l'Occidente di aumentare artificialmente le tensioni e diffondere fake news.
Oggi il ministero degli Esteri russo ha pubblicato la bozza completa di accordo sulle garanzie di sicurezza tra la Russia e la Nato, proponendo un impegno congiunto per la risoluzione pacifica di tutte le controversie tra Mosca e il blocco militare occidentale.
"Le parti risolveranno tutte le controversie internazionali nelle loro relazioni reciproche con mezzi pacifici e si asterranno dall'uso o dalla minaccia della forza in qualsiasi modo incompatibile con gli obiettivi delle Nazioni Unite", suggerisce la proposta russa.
I documenti, che sono stati consegnati ai rappresentanti degli Stati Uniti in un incontro presso la sede del ministero degli Esteri a Mosca mercoledì 15 dicembre, sarebbero stati integrati da una spiegazione alla base dell'approccio della Russia.

Hotline di emergenza, risoluzione delle controversie e limitazioni alle esercitazioni

La dettagliata proposta russa prevede la creazione di "hotline" per i contatti di emergenza tra le parti. Sottolinea inoltre che "le parti non devono creare condizioni o situazioni che pongono o potrebbero essere percepite come una minaccia per la sicurezza nazionale di altre parti".
La bozza delinea anche i meccanismi per affrontare le controversie in regioni specifiche.
"Le parti manterranno il dialogo e l'interazione sul miglioramento dei meccanismi per prevenire gli incidenti in alto mare (principalmente nei Paesi baltici e nella regione del Mar Nero)", si legge nel documento.
La bozza del trattato propone inoltre che la Russia e la Nato "mostrino moderazione nella pianificazione militare e nello svolgimento di esercitazioni per ridurre i rischi di eventuali situazioni pericolose in conformità con i loro obblighi ai sensi del diritto internazionale, compresi quelli stabiliti negli accordi intergovernativi sulla prevenzione di incidenti in mare al di fuori delle acque territoriali e dello spazio aereo, nonché negli accordi intergovernativi sulla prevenzione di attività militari pericolose".
"Per escludere incidenti, la Federazione Russa e gli Stati membri dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico non condurranno esercitazioni militari o altre attività militari oltre il livello di brigata in una zona di larghezza e configurazione adeguate su ciascun lato del confine della Federazione Russa e degli Stati in alleanza militare nonché dei Paesi che sono membri dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico", propone la bozza di accordo.
Vladimir Putin - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2021
Putin: "conflittuale" la politica della Nato sulla Russia
La proposta incoraggia inoltre le parti a "scambiare regolarmente e volontariamente valutazioni delle minacce attuali e delle sfide alla sicurezza, informarsi reciprocamente su esercitazioni e manovre militari e mantenere le disposizioni delle loro dottrine militari".
La proposta arriva sullo sfondo del degradamento dei legami Russia-NATO negli ultimi mesi e settimane e le accuse di Usa e alleati europei secondo cui Mosca potrebbe "prepararsi ad invadere" l'Ucraina. Diplomatici e militari russi hanno respinto tutto, accusando l'Occidente di aumentare artificialmente le tensioni e diffondere fake news.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала