Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Guido Rasi: la medicina per curare il Covid-19 sarà disponibile anche in Italia

© Fotolia / ViperfzkPillole
Pillole - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
L’Ema, in questa fase, sta indagando su due farmaci, Molnupiravir e Paxlovid.
Guido Rasi, l’ex direttore esecutivo Ema (l’Autorità europea che approva i farmaci) e consulente del commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, ha appena annunciato che le pillole anti-Covid saranno presto disponibili in Italia, "probabilmente già da gennaio" 2022.
“L'Ema ha dato il via libera, il farmaco della Pfizer sembra molto utile rispetto al molnupiravir. Arriverà a giorni il via libera e la disponibilità ai primi di gennaio, probabilmente”, ha detto l’esperto in un intervento televisivo.
L’Ema, in questa fase, sta indagando su due farmaci, il Merck (molnupiravir) e il Pfizer (paxlovid). Si tratta di due pillole antivirali che permetterebbero la cura della malattia anche al di fuori di un contesto ospedaliero e nelle prime fasi della malattia.
Tuttavia, ancora si è in una fase in cui ci sono varie cose da comprendere. Ad esempio, l’Ema sconsiglia l’uso in gravidanza del trattamento orale con il paxlovid della Pfizer, come riporta La Repubblica.
Andrea Crisanti - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Variante Omicron? Per Crisanti è già da tempo in Italia
Questo farmaco può già essere usato dagli Stati membri, anche se non è stato completato l’intero percorso di revisione per ottenere l’approvazione definitiva. Anche chi sta allattando dovrà sospendere l’allattamento durante l’assunzione del farmaco, a indicare che si tratta di un preparato che in alcune condizioni presenta delle controindicazioni.

A cosa servono?

Si tratta di antivirali, il cui obiettivo è prevenire l’ospedalizzazione del paziente che ha contratto il virus Sars-CoV-2 o quantomeno prevenirne i sintomi gravi.
Possono assumere la pillola per via orale soltanto gli adulti, ma al momento non è chiaro se sia in grado di prevenire anche l’infezione.
Per ora, i due principi attivi sono in grado di fermare la replica del virus quando ha già attaccato il corpo umano, riporta SkyTg24.
I due farmaci funzionano diversamente. Quello di Pfizer è un inibitore della proteasi, mentre quello sviluppato da Merck è un inibitore della polimerasi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала