Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Banca d’Italia alza le stime del Pil per il 2021 a +6,2%, ma rallentamento nel 2022

© Sputnik . Vladimir Sergeev / Vai alla galleria fotograficaBanca d'Italia
Banca d'Italia - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
Il 2021 lo possiamo considerare archiviato, e i dati provvisori sul Pil dell’Italia al +6,2% secondo Banca d’Italia sono una nota positiva per il paese, ma è ora il tempo di guardare avanti e cioè al 2022.
Così, se da un lato il 2021 è stato un anno da incorniciare per la capacità di recuperare quanto perduto nel 2020, anche se solo parzialmente, il 2022 dovrebbe segnare il tempo dell’effettivo superamento del 9% di Pil perso nel 2022.
E sicuramente il prossimo anno sarà l’anno del recupero, ma Banca d’Italia ora stima un recupero più contenuto al +4% (contro il +4,4% stimato a luglio) per via del rallentamento visto nell’ultimo trimestre di quest’anno e per via delle chiusure che stanno colpendo a macchia di leopardo varie nazioni europee con cui l’Italia intrattiene vitali scambi commerciali.
Anche le recenti restrizioni ai viaggi dall’estero verso l’Italia imposti dal governo, non faranno bene all’industria del turismo e a quelli a essa collegati.
Per il 2023 il Pil è previsto in aumento del +2,5% e per il 2024 del +1,7%, con un rientro quindi a ritmi normali per l’Italia che negli ultimi 20 anni almeno non è andata oltre lo “0,” (zero virgola).
Se la prima parte dell’anno ha vissuto una ripresa molto sostenuta, spiega Banca d’Italia, il periodo a cavallo tra i due anni sconta una ripresa della pandemia che getta un’ombra di incertezza.
Ma non solo la pandemia, anche la crescente inflazione e i rallentamenti lungo la catena di fornitura sono un problema per vera ripresa economica. E va aggiunto anche il caro sulle materie prime, non ultimi gli energetici.
Al netto di tutto ciò, Banca d’Italia prospetta che l’espansione del Pil italiano proseguirà maggiormente a partire dalla prossima primavera e proseguirà per tutta l’estate del 2022.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала