Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Archeologi scoprono le rovine del leggendario tempio di Ercole

CC0 / / Dei sub in missione
Dei sub in missione - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Seguici su
Esperti spagnoli hanno scoperto rovine affondate nelle vicinanze di Cadice, che, si presume, potrebbero appartenere al leggendario tempio del dio fenicio Melkart, che i romani identificavano con Ercole, secondo il quotidiano Diario de Cadiz.
Il Tempio di Ercole a Gades (antico nome di Cadice) era uno dei santuari più famosi dell'antichità. Di lui scrissero Strabone, Silio Italico e Filostrato. Secondo Svetonio, fu in questo tempio che Giulio Cesare vide una statua di Alessandro Magno, dopo di che decise di dedicare la sua vita a compiere grandi imprese. Tuttavia, fino ad ora, non si conoscevano tracce di questo edificio.
Le rovine sono state trovate alla foce del canale Caño de Sancti Petri, tra i comuni di San Fernando e Chiclana. Si tratta di un edificio monumentale, lungo 150 metri e largo 300 metri.
Come noto, il ritrovamento è stato reso possibile grazie al confronto delle fonti antiche e dei precedenti ritrovamenti archeologici con i dati del "modello digitale del territorio", realizzato presso l'Istituto Nazionale di Geografia mediante la fotografia aerea.
Per confermare la versione secondo cui si tratta proprio della scoperta del Tempio di Ercole, saranno necessarie ulteriori ricerche archeologiche, sia a terra che sott'acqua, nonché un'analisi geo-archeologica speciale, integrata dalla selezione di campioni paleo-ecologici.
Nelle culture non civilizzate, le monete potevano diventare un elemento di decorazione o utensili con uno status speciale o funzioni magiche. - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Forziere con monete del tardo Impero Romano trovato nelle foreste russe
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала