Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Si apre a Bruxelles il Consiglio europeo: ecco tutti i temi al centro del vertice

© Sputnik . Aleksey VitvitskiyBandiere dei paesi dell'UE di fronte all'edificio principale del Consiglio d'Europa a Strasburgo
Bandiere dei paesi dell'UE di fronte all'edificio principale del Consiglio d'Europa a Strasburgo - Sputnik Italia, 1920, 16.12.2021
Seguici su
I leader parleranno d'immigrazione, economia, campagna vaccinale e crisi ucraina. Sullo sfondo, le tensioni con l'Italia sui tamponi per chi arriva dagli altri Stati dell'UE.
Migranti, ripresa economica, crisi ucraina, vaccini ai paesi poveri. Sono questi i temi al centro del Consiglio europeo di giovedì, a cui prenderà parte anche il premier italiano Mario Draghi.

Immigrazione e crisi ucraina

L’Italia è pronta a battere i pugni sul tavolo sul dossier immigrazione, di fronte al numero crescente di sbarchi che si sono verificati negli ultimi mesi. Il tema verrà posto con “assoluta determinazione”, ha assicurato il premier nel suo discorso di ieri alla Camera.
All’Europa chiede una “gestione condivisa, solidale, umana e sicura” e una presa di posizione “inequivocabile” sulla “strumentalizzazione dei migranti da parte del regime bielorusso”.

Draghi, nell’informativa di ieri, in aula ha annunciato che chiederà al Consiglio anche un intervento deciso sull’Ucraina. “Dobbiamo rinnovare, in modo unanime, il nostro sostegno alla sovranità e integrità territoriale”, ha detto, con riferimento alla nuova ondata di tensioni nelle regioni del Donbass.

Ripresa economica e patto di stabilità

Per quanto riguarda la ripresa economica, l’Italia spingerà perché venga confermata nel 2022 una politica di bilancio espansiva, per sostenere la crescita, che in Italia quest’anno sarà del 6,2 per cento, sopra la media europea del 5, e preservarla dagli “elementi di incertezza”, come l’aumento del prezzo dell’energia, sul quale Draghi invoca una “soluzione strutturale a livello europeo”. L’idea è quella sostenuta recentemente dalla Commissione, sulla creazione di “stoccaggi integrati di scorte strategiche di gas”.

Ma la sfida, lanciata da diversi leader europei, è anche sul patto di stabilità. Le regole, ha detto ieri Draghi, si sono “rivelate inefficaci e anche dannose”.

Per questo vanno cambiate, approfittando dell’occasione arrivata con la pandemia. Proprio di questo il premier discuterà lunedì prossimo a Roma con il nuovo cancelliere tedesco Olaf Scholz.
Mario Draghi al COP26 - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Draghi rassicura gli italiani: Natale più sicuro grazie ai vaccini. Ancora aiuti per le bollette

Vaccini

“Il Consiglio Europeo – ha detto ancora Draghi alla Camera – sarà l’occasione per confrontarsi in vista del Vertice con l’Unione Africana a febbraio. Dobbiamo rafforzare i rapporti con i Paesi africani in ambito multilaterale e con partenariati responsabili e paritari”.
Tra questi, ha chiarito, “gli investimenti per affrontare la transizione ecologica e la campagna di vaccinazione anti-Covid, che in Africa procede con molte difficoltà”. L’auspicio, quindi, è quello di approvare “un pacchetto di misure per l’Africa, anche per accelerare la produzione in loco di vaccini”.

Le polemiche sui tamponi

A fare da sfondo al vertice c’è la polemica con Bruxelles per la decisione del governo italiano di richiedere il tampone a chi arriva dall’estero. Secondo la Commissione, l’Italia avrebbe dovuto annunciare l’entrata in vigore del provvedimento almeno 48 ore prima.
Ma Draghi non intende fare retromarcia. “Non credo ci sia molto da riflettere su questo”, ha detto nell’informativa di mercoledì. “Da noi – ha spiegato - i contagi con Omicron sono meno dello 0,2 per cento, in altri Paesi la variante è molto diffusa, ad esempio in Danimarca, in Regno Unito diffusissima, per cui si è pensato di attuare la stessa pratica che si usa oggi per i visitatori che provengono dal Regno Unito”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала