Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Niente call e riunioni importanti di venerdì: in Italia arriva l'"easy friday"

© Depositphotos / REDPIXELUn hacker al lavoro
Un hacker al lavoro - Sputnik Italia, 1920, 16.12.2021
Seguici su
Sempre più aziende investono nel "corporate wellness" per fidelizzare i propri dipendenti. E tra le iniziative c'è quella del "venerdì facile".
Nel secondo trimestre del 2021 mezzo milione di lavoratori italiani hanno dato le dimissioni. È stata la pandemia a spingere molti dipendenti a cambiare vitae a ripensare le proprie priorità.
C’è chi cambia completamente lavoro e poi c’è l’esodo che parte dalle grandi città e finisce nei piccoli centri, dove il costo della vita è minore e i ritmi sono più umani.
In Italia, infatti, da vent’anni a questa parte gli stipendi diminuiscono sempre di più, in controtendenza con quanto accade nel resto d’Europa. Questo porta i lavoratori italiani ad essere tra i più insoddisfatti al mondo, secondo i dati citati dal Corriere della Sera.
Spesso a dare forfait sono anche risorse qualificate con un danno non indifferente per le aziende, che per questo corrono ai ripari. Come? Con un’attenzione maggiore al welness aziendale e cioè al benessere fisico e alla salute mentale dei dipendenti.
Tra i programmi avviati dalle grandi multinazionali, come si legge sempre sul Corriere, da qualche tempo, quindi, c’è spazio anche per iniziative anti-stress oltre che per lo smart working, ormai sdoganato dal Covid.
Accenture, ad esempio, si occupa di fidelizzare le proprie risorse attraverso “Thriving Mind”, un piano per aiutare i dipendenti a rispondere alle situazioni di stress.
Un’altra iniziativa sperimentata a livello globale è anche l’“easy Friday”, letteralmente un venerdì lavorativo più facile: non si schedulano call o riunioni urgenti. Insomma, la mole di mansioni da svolgere è alleggerita per permettere ai dipendenti di essere più spensierati in vista del fine settimana di riposo.
Non solo. L’azienda propone anche un mental coach e l’assistenza di un monaco benedettino per curare il benessere spirituale di chi lavora ed evitare defezioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала