Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fondazione Gimbe, i dati Covid-19 a una settimana dal Natale

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaPaziente in terapia intensiva
Paziente in terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 16.12.2021
Seguici su
Ecco i dati della Fondazione Gimbe, che fanno un resoconto delle ultime due settimane precedenti le festività sulla diffusione del Sars-CoV-2 in Italia (il virus responsabile della pandemia).
I dati sul periodo 1-15 dicembre raccontano di un aumento dei casi, rispetto ai dati precedenti.
Salgono, in particolare, i nuovi casi, a 124.568, quando erano 105.771 nel rilevamento precedente. E salgono anche i decessi, che passano da 558 a 663 negli ultimi sette giorni.
E poi salgono anche gli attualmente positivi, a 297.394, contro i 240.894 della precedente rilevazione.
Ma aumentano anche le persone che si trovano in isolamento domiciliare, che sono 289.368, contro le 234.040 persone rilevate solo 7 giorni fa.
Ed, ovviamente, salgono i numeri anche nelle terapie intensive, a 863 ricoverati, contro i 776 precedenti, e poi salgono i numeri dei ricoverati in area medica con sintomi importanti (7.163 contro 6.078).
Questi dati portano a un aumento dei nuovi casi del 17,8%, mentre il numero di morti sale del 18,8%. Salgono anche i ricoverati in terapia intensiva, dell'11,2%. Le persone in isolamento domiciliare, poi, sono salite del 23,6%.
Ad essere interessati dagli incrementi dei casi sono tutte le Regioni, dice la Fondazione Gimbe, con poche esclusioni (Molise, Friuli-Venezia Giulia, Provincia autonoma di Bolzano).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала