Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bce prevede stabilizzazione prezzi energia in eurozona nel 2022

© REUTERS / Yuri GripasChristine Lagarde, ex direttore Fmi e nuovo presidente Bce
Christine Lagarde, ex direttore Fmi e nuovo presidente Bce - Sputnik Italia, 1920, 16.12.2021
Seguici su
La Banca Centrale Europea (Bce) prevede la stabilizzazione dei prezzi dell'energia nell'eurozona nel 2022, ha affermato la presidente Christine Lagarde in una conferenza stampa.
"I prezzi dell'energia dovrebbero stabilizzarsi nel 2022", ha affermato, aggiungendo tuttavia che permane "un certo livello di incertezza" intorno a questa previsione.
Lagarde ha osservato che l'aumento dei prezzi dell'energia sta influenzando negativamente i consumi nell'eurozona. In precedenza è stato osservato che il costo dell'energia ha spinto l'accelerazione dell'inflazione nei Paesi della moneta unica.
La presidente della Bce ha osservato che l'aumento dei prezzi dell'energia è avvenuto per una serie di motivi, tra cui problemi geopolitici, domanda molto elevata inaspettata e instabilità delle fonti energetiche rinnovabili.
"I prezzi dell'energia hanno rappresentato oltre i due terzi della differenza tra le previsioni di inflazione di dicembre e settembre della Bce", ha affermato Lagarde.
Oggi la Banca Centrale Europea ha alzato in modo significativo le previsioni sulla crescita dei prezzi al consumo. Ora si aspetta un'inflazione annua del 2,6% nel 2021, del 3,2% nel 2022 e dell'1,8% ciascuno nel 2023 e nel 2024. La precedente previsione di settembre era rispettivamente del 2,2%, 1,7% e 1,5%. La stima del 2024 viene fornita per la prima volta.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала