Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Troppi contagi, saltano mercatini di Natale e concerti di Capodanno in decine di città

© Sputnik . Evgeny UtkinUn albero di Natale nella Galleria di Vittorio Emanuele II a Milano
Un albero di Natale nella Galleria di Vittorio Emanuele II a Milano - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
La decisione è stata presa da sindaci e governatori, per evitare assembramenti durante le festività natalizie.
Non sarà un bianco Natale per tutti. In otto regioni italiane sale il numero dei ricoverati per Covid e il tasso di occupazione delle terapie intensive. E così Marche, Lazio, provincia autonoma di Trento, Piemonte, Umbria, Campania, Sicilia e Toscana rischiano di scivolare in zona gialla subito dopo il fine settimana natalizio.
Chi potrebbe dire addio alla zona bianca già dal prossimo lunedì, invece, è la Liguria dove, come si legge sull’Huffington Post, i pazienti Covid occupano già il 12 per cento dei reparti di rianimazione.
Evitare assembramenti e situazioni di rischio, quindi, diventa fondamentale per limitare i danni e contenere l’impennata della curva epidemica. Per questo, molte città italiane si preparano a stravolgere i propri programmi in vista delle feste.
Si parte dalla Campania, con il governatore Vincenzo De Luca che ha emesso un’ordinanza che proibisce le feste in piazza per Capodanno in tutto il territorio regionale. Non ci saranno i classici veglioni neppure in Liguria.
Il governatore, Giovanni Toti, citato dal Mattino, preferisce evitare di “ammucchiare in piazza molte migliaia di persone che con lo spirito della festa si abbracciano e festeggiano insieme”, definendolo “un azzardo di troppo”. Concerti annullati, quindi, la notte di San Silvestro, anche a Sestri Levante e Rapallo.
Luca Zaia - Sputnik Italia, 1920, 14.12.2021
Veneto verso la zona gialla: sospese le operazioni che implicano la terapia intensiva
Una decisione simile è stata presa anche dal sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, che ha cancellato il concertone del 31 dicembre. Niente manifestazioni neppure a Treviso, Verona, Trieste, Ravenna, Reggio Emilia, Olbia, Cagliari, Alghero, Pescara e Palermo.
A Venezia ci sarà il tradizionale concerto alla Fenice, ma nessun evento pubblico all’aperto, compresi gli spettacoli pirotecnici. L’obiettivo è sempre lo stesso. Evitare il più possibile i contatti.

“Siamo in una fase nella quale abbiamo più ingressi che uscite dagli ospedali, è la fase acuta e non abbiamo sentore che si possa andare in controtendenza”, ha detto il governatore della Regione, Luca Zaia, citato dal Giornale.

“Se si continua a crescere – ha avvertito - ci avvicineremo all'arancione e cominceremo a parlare di chiusure dei confini comunali, accesso vietato a chi non ha super green pass, e se poi si passerà al rosso si chiude”.

Concertone annullato a Roma

Bari e Terni ospiteranno invece i veglioni, che saranno trasmessi da Rai e Mediaset. Ma anche qui i posti in piazza saranno assegnati e limitati. E per accedere servirà il super green pass.
Nella Capitale, invece, il concerto di Tommaso Paradiso, Coez e Blanco che doveva tenersi al Circo Massimo è stato annullato.
Ad annunciarlo, come si legge sul Messaggero, è stato l'assessore ai grandi eventi Alessandro Onorato. "In questo momento - ha detto - la nostra priorità è e deve essere quella di salvaguardare la salute dei romani e evitare assembramenti".

Stop ai mercatini natalizi

L’incognita della variante Omicron ha fatto saltare anche i tradizionali mercatini di Natale quasi ovunque. A Roma non ci saranno le bancarelle in piazza Navona e il divieto sarà in vigore anche nella patria dei mercatini natalizi, il Trentino, dove sono stati annullati quelli di Ortisei e di Selva, in Val Gardena.

Lo stop è arrivato anche a Bienno, nel Bresciano. E la lista potrebbe allungarsi con il passare dei giorni. Intanto, sono diversi i comuni e le regioni che valutano anche di reintrodurre l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, per cercare di limitare le occasioni di contagio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала