Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sudan del Sud, misteriosa malattia uccide 89 persone: l'OMS invia una task-force

© AP Photo / Raphael Satteril quartier generale dell'OMS a Ginevra
il quartier generale dell'OMS a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha inviato un'unità operativa nel Sudan del Sud, per investigare su una malattia non ancora identificata, che ha ucciso 89 persone.
Il ministro della Salute del Sudan del Sud ha riportato che una misteriosa malattia ha ucciso diverse persone nella città di Fangak, nel nord del Paese, nello stato di Jonglei.
Nell'area, che è anche stata recentemente colpita da una grave inondazione, è stata inviata dall'OMS un'unità speciale di scienziati, per raccogliere campioni dagli infetti, secondo quanto riporta la BBC.
Le unità mediche di Fangak, intanto, riportano che i primi campioni raccolti sono risultati negativi al colera.

"Abbiamo deciso di inviare un'unità d'emergenza per andare ad investigare e fornire un quadro dei rischi; ciò sarà possibile una volta ottenuti i campioni dagli infetti, ma, al momento, le cifre in nostro possesso parlano di 89 morti", ha raccontato alla BBC Sheila Baya, dell'OMS.

La Baya ha aggiunto che gli scienziati hanno dovuto raggiungere Fangak in elicottero, a causa dell'inondazione, e faranno ritorno alla capitale Juba mercoledì.
Intanto, Lam Tungwar Kueigwong, ministro per il territorio e le infrastrutture dello stato, ha fatto sapere che le numerose inondazioni nello stato di Unity, confinante con il Jonglei, hanno aggravato la diffusione della malaria e hanno anche caustato carestie, prima causa di malnutrizione nei bambini. Inoltre, aggiunge, gli elementi chimici usati nei campi hanno contaminato l'acqua, portando alla morte di numerosi animali domestici.
L'infermiere italiano era rimasto infettato dall'Ebola durante la sua permanenza in un campo Emergency in Sierra Leone. - Sputnik Italia, 1920, 11.08.2021
Febbre, disidratazione e emorragie: cos'è e come si trasmette il virus che spaventa l'Oms
Molte comunità locali sono rimaste tagliate fuori dalle scorte di cibo, nonchè da numerosi servizi di base, a causa dell'inondazione nel nord del Paese.
Secondo l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), più di 700mila persone sono state interessate del quella che è la peggiore inondazione degli ultimi 60 anni nel Sudan del Sud, e la causa di ciò va ricercata nei cambiamenti climatici.
Le inondazioni, e le conseguenti carestie e malattie, stanno mettendo a dura prova le strutture sanitarie, ha fatto sapere Medici senza Frontiere, che opera nella zona.
"Siamo molto preoccupati per la malnutrizione, che raggiunge anche livelli che superano di due volte la soglia d'allarme dell'OMS; il numero di bambini ricoverati con forme gravi di malnutrizione nei nostri ospedali è raddoppiato dall'inizio delle inondazioni", riporta sempre Medici Senza Frontiere.
Quasi tutta la popolazione del Paese dipende dagli aiuti internazionali e molti servizi di base, come la salute e l'educazione, sono forniti dalle agenzie delle Nazioni Unite e da gruppi di supporto che operano sul territorio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала