Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sassoli rinuncia a ricandidarsi alla presidenza UE: "Si spaccherebbe la maggioranza europeista"

© AP Photo / Boris GrdanoskiDavid Sassoli, presidente del Parlamento europeo
David Sassoli, presidente del Parlamento europeo - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
L'attuale presidente del Parlamento europeo ha annunciato che non ha intenzione di ricandidarsi alla carica che attualmente riveste, dicendo di non voler "dividere la maggioranza europeista". Il suo mandato scade il prossimo 18 gennaio.
Sassoli intende piuttosto lavorare al rafforzamento della coalizione, "che ha portato notevoli risultati insieme con liberali, popolari e socialisti", risultati importanti rispetto alla crisi senza precedenti in atto, dice lo stesso.
David Maria Sassoli, classe 1956, è un giornalista, conduttore televisivo e politico italiano, presidente del Parlamento europeo dal 3 luglio 2019.
Al TG1 dal 2006 al 2009. Entra al parlamento europeo con il partito democratico, nel quadro dell'alleanza progressista dei Socialisti e dei Democratici.
È poi rieletto una seconda volta nel 2014. Vicepresidente europeo fino al 2019, poi presidente; il settimo italiano a ricoprire tale carica al Parlamento europeo.
I socialisti rinunciano così al proprio candidato; restano tra i "papabili" Roberta Metsola, attuale vicepresidente scelto dal Partito popolare europeo, il polacco Kosma Zlotowkski e la spagnola Sira Rego, rispettivamente di Ecr (Gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei) e di Sinistra Gue (gruppo della Sinistra al Parlamento europeo).
Il nodo della questione sembra essere nel veto posto da Verdi e liberali di Renew Europe, da qui, pare, il passo indietro di Sassoli. La decisione di non ricandidarsi è stata annunciata da quest'ultimo proprio al gruppo di appartenenza dei Socialisti e democratici.
David Sassoli, presidente del Parlamento europeo - Sputnik Italia, 1920, 09.10.2021
Migranti, Sassoli sul muro: "No a fortezza UE contro chi scappa da guerra, fame e dittature"
Sassoli ha spiegato la decisione, presa su Twitter, adducendo a motivo della stessa il fatto che in caso di una sua candidatura "il fronte europeista rischierebbe di dividersi".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала