Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Proposta da Commissione Europea per vietare contratti a lungo termine su forniture di gas

© Sputnik . Pavel Lvov / Vai alla galleria fotograficaUn impianto di lavorazione del gas naturale in Russia
Un impianto di lavorazione del gas naturale in Russia - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
La Commissione Europea ha proposto di vietare l'estensione dei contratti a lungo termine per le importazioni di gas dopo il 2049.
La Commissione Europea ha proposto di non rinnovare i contratti a lungo termine per le importazioni di gas naturale nella Ue dopo il 2049, si afferma in comunicato delle autorità europee.
Allo stesso tempo i contratti a breve termine per l'acquisto di gas naturale non saranno vietati, ha spiegato ai giornalisti una fonte nell'Unione Europea.
"Per il gas fossile o, come viene spesso chiamato, il gas naturale, esistono ora contratti a lungo termine con i fornitori che possono durare da 10 a 20 anni. Proponiamo, in linea con il nostro obiettivo di decarbonizzazione del 2050, di vietare questi contratti di lungo periodo entro la fine del 2049", si legge nella nota.
Come commentato dal ministero dell'Energia russo, bisogna attendere la fine della discussione sul tema e guardare le proposte finali della Commissione Europea.
"Come spesso l'esperienza mostra, dopotutto, a seguito delle discussioni, nasce una certa posizione più equilibrata", ha affermato il viceministro dell'Energia Pavel Sorokin.
Ora il principale fornitore di gas dell'Unione Europea è Gazprom, con cui sono in vigore contratti a lungo termine. Bruxelles vuole rendere il continente climaticamente neutro entro il 2050: ciò richiederà la riduzione del consumo di combustibili fossili e l'aumento dell'uso di fonti energetiche rinnovabili.
Contatore del gas - Sputnik Italia, 1920, 21.10.2021
Putin insiste: carenza di gas in Europa colpa della politica di Bruxelles, la Russia non c'entra
Come riportato da Bloomberg ieri, l'Unione Europea intende fissare termini chiari per la risoluzione degli accordi sulle importazioni di gas naturale. Questa politica implica una radicale ristrutturazione del mercato. Inoltre la Commissione Europea vuole presentare misure per migliorare la sicurezza del pompaggio, tenendo conto della carenza di materie prime che si è verificata quest'anno e dell'aumento record dei prezzi. Bruxelles intende anche creare un approccio strategico allo stoccaggio del gas, compresa la garanzia di un alto tasso di riempimento all'inizio della stagione di riscaldamento.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала