Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Due diplomatici russi dichiarati "persona non grata" da Berlino

© AFP 2021 / John MacdougallAmbasciata della Russia a Berlino
Ambasciata della Russia a Berlino - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
Le autorità tedesche hanno dichiarato "persona non grata" due dipendenti dell'ambasciata russa a Berlino.
La Germania ha dichiarato due dipendenti dell'Ambasciata russa a Berlino persone non gradite a seguito del caso relativo all'omicidio del cittadino georgiano Zelimkhan Khangoshvili, ha affermato la ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock.

"Questo omicidio su ordine dello Stato, come stabilito oggi dal tribunale, costituisce una grave violazione della legge tedesca e della sovranità della Germania. Abbiamo quindi convocato l'ambasciatore russo per colloqui. All'ambasciatore russo è stato annunciato che due dipendenti della missione diplomatica sono dichiarati "persona non grata"", ha detto la Baerbock ai giornalisti.

L'Alta Corte di Berlino ha giudicato oggi il cittadino russo Vadim Sokolov (Krasikov) colpevole dell'omicidio del cittadino georgiano Zelimkhan Khangoshvili e lo ha condannato all'ergastolo. La Procura aveva chiesto l'ergastolo per l'imputato, ritenendo che l'omicidio sia stato commesso su istruzioni "dei dipartimenti governativi del governo della Federazione Russa". La difesa ha insistito sulla mancanza di elementi di prova.
Nel frattempo Mosca ha fatto sapere che rilascerà a breve una dichiarazione sulle misure contro Berlino in risposta all'espulsione dei diplomatici.

Omicidio di Khangoshvili

Nell'agosto 2019 il 40enne Khangoshvili è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel parco Tiergarten di Berlino. Il sospettato è il cittadino russo Vadim Sokolov. Secondo l'indagine tedesca, il suo vero nome è Vadim Krasikov, il presunto assassino si è recato a Khangoshvili in bicicletta e gli ha sparato con una pistola Glock 26 con silenziatore. La vittima è morta sul colpo.
Le udienze del processo sono iniziate a Berlino nel 2020. L'ambasciatore russo in Germania Sergey Nechaev ha affermato che la decisione del tribunale di Berlino nel caso dell'omicidio di Khangoshvili è un evidente atto ostile e non sarà lasciata senza una reazione. Secondo il capo della missione diplomatica, in Russia il verdetto è considerato fazioso e politico e aggrava seriamente le delicate relazioni tra Mosca e Berlino.
Zelimkhan Khangoshvili - Sputnik Italia, 1920, 10.10.2020
Khangoshvili aveva preparato gli attacchi terroristici a Beslan e Mosca - fonte
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала