Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Con la pandemia è boom di pagamenti digitali: +70 per cento nel 2021

© AFP 2021 / JEAN-SEBASTIEN EVRARDATM Bancomat
ATM Bancomat - Sputnik Italia, 1920, 15.12.2021
Seguici su
Lo rivela un sondaggio di SumUp. Nel 2021 il numero medio di transazioni per esercente è aumentato del 69,1 per cento.
Sarà per effetto delle politiche messe in campo dagli ultimi esecutivi o per la rivoluzione digitale portata dalla pandemia. Fatto sta che nell’ultimo anno le transazioni “cashless”, ovvero senza contanti, sono aumentate del 43,6 per cento rispetto al 2020 e del 53,3 per cento rispetto al 2019.
A dirlo è un sondaggio promosso dall’Osservatorio di SumUp, azienda leader nel settore dei pagamenti digitali. Nel 2021 il numero medio di transazioni per esercente è cresciuto del 69,1 per cento rispetto al 2020 e del 99,3 per cento rispetto al 2019.
Secondo la rilevazione si paga di più con bancomat e carte di credito soprattutto dal parrucchiere, nelle botteghe artigiane e nei negozi del settore “food”.
Ma anche medici, specialisti e operatori sanitari hanno “digitalizzato” i propri studi, con un aumento del 64,7 per cento di transazioni rispetto al 2020.
In cima alla lista delle province più “cashless” ci sono Cagliari, Sassari e Napoli, ma anche Cremona, Savona, Bologna e Milano.
Anche le transazioni inferiori a 5 euro sono aumentate del 67 per cento nel 2021. Una crescita che indica lo “sdoganamento” dei pagamenti digitali anche per i piccoli importi.
È una questione di “sicurezza e comodità”, che ha finito “per cambiare le abitudini di commercianti e consumatori”, spiega Umberto Zola, Country Growth Lead Italia di SumUp, citato da Askanews.
“Gli incentivi messi in campo da parte del governo, come il Cashback di Stato nel primo semestre e il nuovo credito d’imposta ora, - ha aggiunto - hanno senz’altro dato una spinta alla digitalizzazione dei pagamenti”.
Euro - Sputnik Italia, 1920, 18.11.2021
Stretta sui contanti da gennaio: non oltre 1.000 euro. Arrivano i super-premi del Cashback
“Sicuramente sarà importante il ruolo dei pagamenti digitali in questo periodo di grandi acquisti”, prosegue il manager.
Le previsioni dei commercianti per quest’anno, sempre secondo la stessa rilevazione, sono ottimistiche: quasi la metà è fiducioso di eguagliare i livelli di fatturato pre-pandemia e il 17 per cento punta addirittura a superarli.
Gli esercenti si dividono però tra chi prevede una crescita della propria attività nel 2022 e chi invece è preoccupato per la possibilità di nuove restrizioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала