Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Roma presenta la candidatura per Expo 2030. Di Maio: “La Città eterna, cuore del Mediterraneo”

© Sputnik . Sergey Mamontov / Vai alla galleria fotograficaColosseo, Roma
Colosseo, Roma - Sputnik Italia, 1920, 14.12.2021
Seguici su
Roma sfiderà altre quattro città per ospitare l’Esposizione mondiale: Mosca, Riad, Odessa e Busan. La decisione verrà presa nel 2023. Gualtieri: “Roma è il luogo ideale”.
Dopo l’annuncio del presidente del Consiglio Mario Draghi a ottobre, oggi è stata ufficialmente presentata all’Assemblea generale del Bureau International des Expositions la candidatura di Roma per l’Expo 2030.
È stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a spiegare le ragioni che stanno dietro la candidatura e i motivi per scegliere la Capitale per “un evento di punta, che cade a ridosso del centenario del Bureau International des Expositions”.
La Città eterna se la dovrà vedere con Mosca, Riad, Busan e Odessa. La scelta sarà fatta nel 2023.
A “15 anni da Expo Milano, il governo italiano, in partnership con il Comune di Roma, i suoi cittadini, le autorità locali e il Paese nel suo insieme, presenta oggi la sua candidatura per ospitare a Roma l'EXPO Mondiale del 2030, la Città Eterna, dal 25 aprile al 25 ottobre”, ha detto Di Maio.
Il titolo è “Persone e territori: rigenerazione urbana, inclusione e innovazione” e affronta i temi della globalizzazione e della digitalizzazione insieme alla sostenibilità e alla transizione.
“Le nostre città sono l'espressione dell'attività umana; crescono e si sviluppano attorno ai bisogni e alle aspirazioni dei loro abitanti; si trasformano grazie alle idee e alla creatività dei loro cittadini.
Questo è il tema dell'Expo di Roma 2030”, ha spiegato il ministro parlando di un’idea di città “inclusiva e policentrica”.

Roma cuore del Mediterraneo

Di Maio ha sottolineato come da “28 secoli Roma è capitale indiscussa di arte, cultura, dialogo e creatività, in un costante processo di rigenerazione”.
E come dice l’antico detto “Tutte le strade portano a Roma” e “ancora oggi la Città Eterna accoglie più di 30 milioni di turisti all'anno; nei suoi aeroporti transitano circa 50 milioni di passeggeri".
"Gestisce grandi eventi, come il Giubileo 2016, che ha attirato più di 20 milioni di persone. Il prossimo Giubileo del 2025 rappresenterà un ponte verso Expo 2030”.
Roma, ha ricordato, “è al centro dell'Italia e facilmente raggiungibile da altre destinazioni famose in tutto il mondo nel Paese”.
"E “la sua posizione nel cuore del Mediterraneo, che collega Europa, Africa e Medio Oriente, colloca Roma nel luogo perfetto per garantire il successo di Expo 2030 in termini di partecipazione, visitatori e visibilità”.
Una scelta “ambiziosa” che avrà bisogno del sistema Paese per ottenere il risultato, ha concluso Di Maio.

Gualtieri: Roma è una città unica

A presentare la candidatura della Capitale per Expo 2030 anche il sindaco Roberto Gualtieri.
“Insieme al ministro Di Maio e al Presidente del Comitato organizzatore Amb. Massolo presentiamo la candidatura di Roma” ha scritto su Twitter.
E nel suo intervento ha spiegato come la città sia un “luogo ideale per ospitare un'Esposizione” sui temi dell’innovazione, della sostenibilità e sulla rigenerazione urbana.
E ha elencato le cinque ragioni: “È una città unica, dove migliaia di anni di storia hanno plasmato l'evoluzione tra persone e territorio. E' una delle municipalità europee con più aree verdi, parchi pubblici e spazi dedicati all'agricoltura. Roma è un bastione di cultura e scienza. Roma è tradizionalmente inclusiva e accogliente. E infine il Giubileo del 2025 manderà un messaggio forte di speranza, inclusione e solidarietà".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала