Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Clima, Cingolani agli studenti: "Limitare l'uso dei social, inquinano più del traffico aereo"

© Sputnik . Evgeny UtkinRoberto Cingolani
Roberto Cingolani - Sputnik Italia, 1920, 14.12.2021
Seguici su
Per il ministro della Transizione ecologica, bisognerebbe intervenire con delle politiche di sensibilizzazione all'uso responsabile di internet da parte dei giovani.
Parlando in videoconferenza a circa 17.000 studenti di scuole e licei, il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ha lanciato un appello per un minore impiego dei social network, il cui peso specifico sull'inquinamento globale spesso non viene considerato.

"Inquinano troppo, quando mandate inutili fotografie pensate al costo ambientale che hanno", sono state le parole di Cingolani, riportate dal Corriere della Sera.

Il ministro ha sottolineato che, sebbene possano sembrare a costo zero, in realtà "tutte le tecnologie, se non sono utilizzate con sobrietà, possono diventare deleterie".

Il peso di internet sull'inquinamento

In questo senso, anche per dare una cifra e un termine di confronto, Cingolani ha messo a paragone il costo climatico del traffico aereo con quello del web, sottolineando come il primo produce il 2% delle emissioni di anidride carbonica a livello globale, mentre il secondo il doppio, di cui ben la metà metà viene dall'uso dei social network.
Facebook Logo - Sputnik Italia, 1920, 13.12.2021
Dirigenza Facebook: “La disinformazione sul Covid non è colpa dei social”
Sempre parlando di numeri, il ministro ha quindi evidenziato come le cifre dell'impatto ambientale di internet delineano una situazione ben poco sostenibile, con soltanto lo streaming video che genera quattro tonnellate di Co2.

A titolo d'esempio, è stato evidenziato come l'invio di una mail produce quattro grammi di anidride carbonica, mentre inviare una foto da un megabyte equivale a lasciare una lampadina accesa per 33 minuti.

Iniziare a misurare

"Per arrivare a una qualsiasi possibile soluzione, bisogna iniziare a misurare", ha sottolineato ancora Cingolani.
E le misurazioni, ad oggi, parlano di un rialzo del traffico che è stato, solo nell'ultimo anno, pari al 56%.
Secondo dei calcoli effettuati dalla Lancaster University, se gli utenti evitassero di inviare mail di risposta "inutili", con solamente "grazie" o un "va bene", equivarrebbe a togliere dalle strade 3.300 auto diesel.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала