Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Terni, ancora una rivolta in carcere: detenuti danno fuoco alla loro cella

© Sputnik . Vladimir Pesnya / Vai alla galleria fotograficaCarcere
Carcere - Sputnik Italia, 1920, 13.12.2021
Seguici su
Uno dei due responsabili del gesto era stato segnalato per aver distrutto un'altro locale detentivo e per aver sputato ad un'infermiera.
Nuovo episodio di grave violenza presso il carcere di Terni, dove nel corso del pomeriggio di domenica due detenuti hanno dato alle fiamme la propria cella dopo averla devastata.
Come riferisce il Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) i due detenuti, uno italiano e l'altro tunisino, hanno danneggiato in maniera molto grave la cella in cui erano rinchiusi e poi hanno utilizzato il termosifone come ariete nel tentativo di aprirla.
In seguito hanno lanciato delle bombolette del gas incendiate ed avvolte nella carta nel corridoio e hanno dato fuoco al materasso e ad alcune magliette.
"La situazione è stata gestita al meglio dal personale in servizio, in particolare dell'ispettore di polizia penitenziaria addetto alla sorveglianza generale, e da alcuni altri agenti che, seppur smontati dal turno e liberi in caserma, sono immeditamente accorsi per dare manforte ai colleghi in servizio", ha affermato Fabrizio Bonino, segretario nazionale del Sappe umbro, precisando che l'episodio si è verificato nella sezione detentiva di media sicurezza.
Il funzionario ha quindi messo in evidenza il fatto che gli autori della rivolta non erano stati trasferiti nonostante fossero già stati segnalati in precedenza, dopo che uno di loro aveva distrutto un'altra cella e sputato ad un'infermiera.
"Questo è quello che debbono affrontare nella vita quotidiana i poliziotti penitenziari di servizio a Sabbione. E' inaccettabile", ha concluso Bonino.
Da ormai diverse settimane nel carcere di Terni, dove domani Domani è attesa la visita del dirigente del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Bernardo Petralia, si verificano episodi di violenza come aggressioni nei confronti del personale carcerario, risse e fenomeni di autolesionismo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала