Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Telefonata Putin-Johnson: "le azioni della NATO in Ucraina minaccia alla Russia"

© Sputnik . Aleksey Nikolsky / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Vladimir Putin al telefono
Il presidente russo Vladimir Putin al telefono - Sputnik Italia, 1920, 13.12.2021
Seguici su
Colloquio telefonico tra Vladimir Putin e Boris Johnson. Al centro della discussione Cop26 e situazione in Ucraina.
Il Cremlino ha reso noto che nel pomeriggio di lunedì si è svolta una conversazione telefonica tra il presidente russo Vladimir Putin ed il premier britannico Boris Johnson.
In un comunicato stampa pubblicato sul sito dell'amministrazione presidenziale russa vengono resi noti i dettagli della conversazione tra i due leader:

Ucraina: Putin ha spiegato chiaramente la posizione della Russia

Rispondendo alle preoccupazioni espresse da Johnson sul presunto movimento su larga scala delle truppe russe lungo i confini ucraini Vladimir Putin ha delineato in dettaglio le valutazioni della Russia sulla situazione in atto.
In particolar modo, la Russia pone l'attenzione sul fatto che le autorità ucraine aggravano intenzionalmente la situazione sulla linea di contatto, utilizzano armi pesanti e droni vietati dal pacchetto di misure di Minsk, considerate il documento principale per risolvere la crisi in atto in Donbass.
"L' "assimilazione" militare attiva del territorio dell'Ucraina da parte dei paesi della NATO, rappresenta una minaccia diretta alla sicurezza della Russia. Vladimir Putin ha espresso la necessità di avviare immediatamente i negoziati al fine di sviluppare accordi legali internazionali chiari che escludano qualsiasi ulteriore avanzata della NATO verso est e il dispiegamento di armi che minacciano la Russia negli stati vicini, principalmente in Ucraina." - si legge nel comunicato pubblicato dal Cremlino.

COP 26, Johnson soddisfatto

Soddisfazione è stata espressa per i risultati della 26a sessione della Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a Glasgow sotto la presidenza del Regno Unito.
Il Primo Ministro della Gran Bretagna ha preso atto del contributo fornito dalla parte russa ai lavori della conferenza, nonché agli incontri sulla silvicoltura e sull'uso del suolo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала