Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Esplosione a Ravanusa: sale a 7 il bilancio delle vittime, si cercano ancora 2 dispersi

© REUTERS / Antonio ParrinelloСпасатели на месте разрушений в результате взрыва газа в Раванузе
Спасатели на месте разрушений в результате взрыва газа в Раванузе  - Sputnik Italia, 1920, 13.12.2021
Seguici su
Aperta un'indagine per disastro ed omicidio colposo dalla Procura della Repubblica di Agrigento.
Sono 7 le vittime accertate a Ravanusa in provincia di Agrigento, mentre proseguono le ricerche degli altri 3 dispersi a seguito dell'esplosione del metanodotto avvenuta nella serata di sabato.
I vigili del fuoco hanno scavato tutta la scorsa notte tra i detriti, nel disperato tentativo di salvare la vita delle persone intrappolate da oltre 24 ore sotto le macerie.
Nel complesso sono quattro gli edifici distrutti dalla deflagrazione, mentre i soccorritori sono riusciti ad estrarre dalle macerie due donne ancora vive, un'anziana donna e una sua cognata.
E' pari invece a circa 100 persone il numero degli sfollati, costretti ad abbandonare le loro abitazioni, danneggiate o distrutte dalla potente deflagrazione.
Sul posto anche il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio e il capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Guido Parisi.

"E' stato un evento importante con una forte onda d'urto. Le operazioni di soccorso sono ancora in atto per cercare e soccorrere le persone e mettere in sicurezza l'area. Tutta la catena si è mossa per soccorrere la gente e ci siamo accordati per dare risposte. Ho avuto mandato dal presidente Draghi di informarlo puntualmente. Nessuno sarà lasciato solo. Dobbiamo fare di tutto per salvare vite e restituite alle famiglie i propri cari", sono state le parole di Curcio.

E intanto è stata aperta un'inchiesta per disastro ed omicidio colposo, come annunciato dalla Procura della Repubblica di Agrigento Luigi Patronaggio, mentre è stata posta sotto sequestro un'area di circa 10.000 metri quadrati per dei rilevamenti supplementari.

Le cause della tragedia

Secondo le prime ipotesi, a provocare l'esplosione e quindi l'esplosione sarebbe stata un fuga di gas, le cui cause non sono state ancora accertate.
"Il gas ha probabilmente trovato una cavità in cui accumularsi. Questa sacca di gas risalendo avrà trovato poi un innesco accidentale: un'automobile, l'ascensore, un elettrodomestico. Un evento che ha dimensioni eccezionali", ha riferito a Rai News il comandante dei vigili del fuoco di Agrigento, Giuseppe Merendino.
Uno dei sopravvissuti, già sentito dagli inquirenti, ha parlato di odore di gas percepito nel corso dei giorni scorsi.
Da parte sua Italgas ha invece riferito con una nota che "non risultano segnalazioni nell'ultima settimana" e che invece le reti erano state ispezionate.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала