Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Draghi vede Conte, il leader del M5S: “Ribadite le nostre priorità su Superbonus e soglia Isee”

© Filippo AttiliGiuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino
Giuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino - Sputnik Italia, 1920, 13.12.2021
Seguici su
L’incontro a Palazzo Chigi in cui si è discusso anche di andamento della pandemia e di legge di Bilancio. L’ex premier: “Improprio proiettare l’ombra del Quirinale sulla proroga dello stato di emergenza”
Un incontro in cui si è discusso di temi legati alla legge di Bilancio e all’andamento della situazione epidemiologica, ha fatto sapere Palazzo Chigi a proposito del faccia a faccia tra il presidente del Consiglio, Mario Draghi e il leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte.
Una riunione in cui, ha fatto sapere l’ex premier, “ho ribadito le priorità del M5S”, dalle soglie Isee alle cartelle esattoriali, dal Superbonus alla tassa di occupazione del suolo pubblico.
Ma Conte ha anche sottolineato quanto sia “assolutamente improprio proiettare l'ombra del Quirinale sulla decisione di prorogare o meno lo stato di emergenza”.
“È una decisione che va assunta in base a criteri oggettivi, sulle evidenze fornite dagli esperti del Cts e delle autorità sanitarie. Alcune letture che, invece, la collegano alla scelta del nuovo presidente della Repubblica sono completamente distorte e anche pericolose”, ha detto Conte.

Le priorità del M5S

Conte ha ribadito a Draghi che le cartelle esattoriali “mettono in difficoltà le famiglie e le imprese. Abbiamo chiesto la rottamazione quater per offrire ai contribuenti modalità agevolate di pagamento e dunque rateizzazioni più vantaggiose".
E poi “l'importanza di estendere il Superbonus per il 2022 e di far saltare la soglia Isee, che è troppo bassa, partorita dal Cdm, poi la Tosap, la tassa di occupazione del suolo pubblico, ristoratori e bar hanno bisogno di continuare a lavorare, le agevolazioni scadono a dicembre e vanno prorogate".
Il M5S intende continuare a lavorare anche “sul rincaro delle bollette non solo per le famiglie ma anche per le imprese", ha aggiunto.
E "in prospettiva abbiamo ribadito l'importanza di recuperare extra gettito dalle aste delle emissioni Co2 per compensare i ricavi e rivedere per quanto possibile gli oneri generali di sistema in modo che le bollette siano più trasparenti e la progressione sia sulla base dei redditi effettivi".
Nel colloquio a Palazzo Chigi spazio anche per la scuola, con “l'importanza di erogare aiuti per
le famiglie che hanno bambini a casa con la Dad", ha detto Conte.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала